Lutto nel modo dello sport, l’annuncio del decesso corre sul web: “Addio amico fraterno”. Se ne è andato all’improvviso, il suo straordinario corpo non ha retto. È morto dopo essere stato un vero campione, una star incontrastata


 

Una morte tragica, quanto inaspettata. Il famoso atleta del wrestling della WWE Matthew Anoa’i, meglio conosciuto con lo pseudonimo Rosey è morto. L’uomo aveva solo 47 anni e si è spento a causa di un attacco di cuore. Il noto lottatore apparteneva a una famiglia di wrestler, era infatti figlio del leggendario Sika e fratello del ben più noto Roman Reigns. La notizia dei suo decesso è stata confermata da poco dalla sua ex-moglie Amanda Schall su Facebook. Rosey nella sua carriera aveva ottenuto moltissimi successi, aveva fatto parte dei 3-Minute Warning e aveva fatto coppia con The Hurricane nei panni del Super Hero in Training. In WWE era stato anche campione di coppia. Tantissimi i ricordi affettuosi e di commiato da parte dei fan e dei colleghi di ring. A ricordarlo, su Twitter, è stato proprio Gregory Helms, che ha condiviso una foto in cui ha parlato di Romey come suo collega e suo grande amico. (Continua a leggere dopo la foto)



Rosey aveva combattuto nella WWE sin dal 2001 ed era allenato dallo zio Afa Anoa’i sr. Qualche anno fa aveva accusato il colpo a causa di un grande dolore per la scomparsa del suo compagno nei 3-Minute Warning, Jamal (noto in seguito come Umaga), ossia Eddie Fatu, che era a sua volta scomparso giovanissimo nel 2009 per le conseguenze di un collasso cardiaco, a soli 36 anni d’età. E non è tutto, perché cugino dei due era Yokozuna, nato Rodney Agatupu Anoa’i e deceduto ad appena 34 anni a causa di un infarto (al momento della morte era arrivato a pesare 260 kg). (Continua a leggere dopo le foto)

 

My partner. My friend.

Un post condiviso da Gregory Shane Helms (@shanehelmscom) in data: 18 Apr 2017 alle ore 08:13 PDT

 

 

Rosey nel 2006 venne licenziato dalla WWE, dopodiché ha lottato nella All Japan Pro Wrestling e in alcune indy. Inoltre, aveva aperto un ristorante in Cincinnati, salvo poi trasferirsi in Florida per rimanere più vicino alla sua famiglia, e circa tre anni fa, a gennaio 2014, fu ricoverato in ospedale per una insufficienza cardiaca: Rosey è così venuto a mancare nella notte tra ieri ed oggi, sempre a causa di una insufficienza cardiaca, e lascia così la ex moglie Amanda, e i tre figli, Jordan Iles, Koa Rodney, e Madison Alani.

Ti potrebbe interessare anche: ”È morto nel sonno…”. Italia in lutto. Il suo nome è sinonimo di perfezione e bellezza e le sue creazioni sono state amate da celebrità, campioni dello sport e attori: un marchio che ha portato in alto il nostro paese