“È finita l’era Berlusconi: il Milan non è più suo”. L’annuncio ufficiale che sta facendo il giro del mondo. Il passo indietro definitivo del Cavaliere


 

Dopo i tanti colpi di scena degli ultimi mesi, con annunci, smentite e rinvii continui che avevano preoccupato non poco i tifosi rossoneri, ora i giochi sono davvero fatti. Il Milan è infatti ufficialmente passato nelle mani del cinese Li Yonghong. Si chiude così, dopo 31 anni e una lista quasi infinita di successi e trofei in bacheca, l’era di Silvio Berlusconi. Rispettate dunque le ultime tappe annunciate nei giorni scorsi sulla trattativa che andava ormai avanti da settimane. Come riporta La Gazzetta dello Sport è andato a buon fine il closing con la Fininvest che, a fronte del versamento con cui è stato completato il pagamento, ha ceduto il 99,93% delle azioni alla società veicolo lussemburghese Rossoneri Sport Investment Lux, creata ad hoc dall’investitore cinese. Sono arrivate anche le prime dichiarazioni ufficiali dello stesso Yonghong: “Ringrazio Berlusconi e Fininvest per la fiducia e i tifosi per la pazienza, da oggi costruiamo il futuro”. L’atto di vendita è stato firmato a piazza Belgioioso, nello studio legale Gianni, Origoni, Grippo e Cappelli, i quali hanno assistito gli acquirenti. (Continua a leggere dopo la foto)






A firmare materialmente il contratto è stato Danilo Pellegrino, amministratore delegato di Fininves. Berlusconi non era invece presente all’evento, riservandosi di incontrare tutti i protagonisti in serata nel corso di una cena che andrà in scena ad Arcore. L’altra firma è stata quella di Han Li, affiancato da Marco Fassone, individuato dalla nuova proprietà come amministratore delegato. (Continua a leggere dopo la foto)






 



 

La trattativa si è chiusa dopo che sono state versate sui conti Fininvest gli ultimi 290 milioni necessari per arrivare ai 540 previsti dal contratto, dopo i 250 milioni di caparra già arrivati nei mesi scorsi. Nel complesso, come si legge nel comunicato ufficiale, il Milan è stato valutato “740 milioni di euro”.

“Li ho adottati io”. Silvio Berlusconi e l’ultimo bel gesto. Erano stati abbandonati, lui li ha voluti portare a casa sua: cosa ha fatto il Cavaliere

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it