“La bestia è tornata, ma io non mi arrendo”. Brutte notizie per il volto noto e amatissimo del calcio italiano: “Il tumore è lì, lo sto combattendo”. Una nazione si stringe intorno al dolore e alla tenacia di un grande uomo


 

Emiliano Mondonico è di nuovo malato. L’ex allenatore, tre le altre, del Torino sta combattendo una nuova lotta contro una malattia che non sembra volerlo abbandonare. “Le battaglie più difficili le sto combattendo per mettere al tappeto la brutta bestia che bussa alla mia porta, ma io non mi arrendo” ha detto il Mondo in occasione del suo 70° compleanno. La battaglia con il tumore allo stomaco che lo aveva colpito, sembrava definitivamente vinta 5 anni e qualche mese fa, quando il tecnico di Rivolta d’Adda annunciò pubblicamente: “Sono guarito: ho sconfitto il tumore. In questi mesi in ospedale non ho pregato per me, ma per i bambini malati ricoverati in ospedale”. In occasione del suo 70esimo compleanno, Mondonico è stato intervistato da Il Giornale e ha rivelato: “La malattia non mi permette di essere al 100%, ma la metterò al tappeto”, assicura con la grinta di sempre. “”Se tornerò ad allenare? La malattia non mi permette di essere al 100% e se non sei al massimo non puoi buttarti nella mischia. Mi consolo con quelle cinque cose terribili che mi hanno tolto dallo stomaco”. (Continua dopo la foto)



Emiliano Mondonico ha iniziato ad allenare nel 1979 alla Cremonese, poi ha guidato il Como, l’Atalanta, il Torino, il Napoli, il Cosenza, la Fiorentina, l’AlbinoLeffe e ultima il Novara nel 2012. Nella sua carriera ha vinto una Coppa Italia con il Torino, è arrivato in finale di Coppa Italia con l’Atalanta.

(Continua dopo le foto)



 

Ha chiuso terzo in Serie A con il Torino nel 1991-1992 e l’anno dopo si è arreso nella finale (senza perdere) di Coppa Uefa all’Ajax, eliminando in semifinale il Real Madrid. Condusse anche l’Atalanta in semifinale nell’allora Coppa delle Coppe. Non ci resta che augurare un fortissimo in bocca al lupo al “Mondo” e sperare in un recupero completo.

Ti potrebbe anche interessare: Nonno Felice, quanti ricordi! La sit-com col mitico Gino Bramieri era un cult degli anni ’90. Avete presente Eva e Morena, le gemelline spigliate e con gli occhialoni? Oggi, a 25 anni dalla prima puntata, le ritroviamo così