”Essere qui è un’emozione fortissima”. Roberto Baggio i 50 anni li ha festeggiati così, ma, da fuoriclasse quale è, ha fatto tutto in sordina. Cronaca di un compleanno eccezionale veramente. Quello di un campione in tutti i sensi


 

”Per capire cosa sia successo bisogna vederlo. Le immagini della televisione non rendono”. Così Roberto Baggio, il campione dei campioni. E allora il giorno del suo 50esimo compleanno l’ha trascorso tra Amatrice e Norcia, le zone del Centro Italia devastate dalle sequenze sismiche che dallo scorso 24 agosto non danno tregua. Festeggiamenti diversi, organizzati in sordina una settimana fa, lontano dai riflettori, ma con la famiglia accanto, riporta il quotidiano Repubblica. È partito all’alba l’ex calciatore di Caldogno che, subito dopo l’arrivo ad Amatrice ha detto che ”essere qui è molto emozionante”. Prima tappa all’interno del piccolo container che dopo il terremoto ospita l’ufficio di Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice. Poi la visita alla sede di Radio Amatrice, la radio dalla quale ogni giorno il primo cittadino comunica con la sua gente e, subito dopo, tutti alla mensa nella tensostruttura della Protezione civile, per il pranzo insieme alle persone sfollate e ai volontari. (Continua a leggere dopo le foto)








Nel pomeriggio, invece, l’ex fuoriclasse incontrerà i più giovani del paese. Poi, si legge sempre su Repubblica, la famiglia Baggio vorrebbe fare una sosta a Norcia. La giornata nei luoghi distrutti dal terremoto è stata organizzata insieme ai responsabili della squadra di calcio di Amatrice. Ma è stato lo stesso ex fantasista della Nazionale a chiedere di non divulgare questa notizia. Regalo di compleanno anticipato esaudito: fino a stamattina nessuno sapeva che Roberto Baggio avrebbe festeggiato così.

(Continua a leggere dopo la foto e il video)





 

Cinquant’anni sono un traguardo importante. Se a compierli, poi, è uno dei giocatori più forti e amati degli ultimi decenni, allora gli auguri si sprecano. E infatti sono arrivati puntuali da tutta Italia. A partire dai suoi ex colleghi: ”Auguroni Roberto @BaggioOfficial! #50 #Baggio #happybirthday #WeAreVicenzaCalcio #ForzaLane #Lanerossi #RobertoBaggio #buoncompleanno”, gli scrivono quelli del Vicenza, la squadra dove ha mosso i primi passi prima che approdasse alla Fiorentina. Coi Viola c’è rimasto per 5 stagioni e anche da Firenze arrivano messaggi d’affetto. Ma anche da Torino, perché Baggio è stato anche la Juventus: ”In bianconero hai fatto innamorare tutto il mondo. Tanti auguri per i tuoi 50 anni, Roby #Baggio!”, scrivono dalla prima in classifica, dove il campione ha segnato 115 reti. E poi Milan, Bologna e tanti altri amici ed ex compagni. Una leggenda, e Roberto Baggio lo è, d’altronde, è una leggenda.

50 anni di emozioni. Dagli esordi con il Vicenza al rigore di Pasadena, passando per il pallone d’oro. Mai nessuno come Roberto Baggio. Buon compleanno leggenda

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it