Non ricordi i tuoi sogni? Ecco 10 consigli per fissarli nella mente


Stanotte ho sognato che ero per stada e poi… E poi il nulla. Siamo certi di ricordare le avventure oniriche che, però, svaniscono in un istante. Cancellate. E spesso è un vero peccato, soprattutto quando si tratta di momenti piacevoli, anche se mai vissuti nella realtà, quella a occhi aperti. Eppure si può tentare di evitare quella fastidiosa amnesia. Vediamo come, in 10 passi.

1) Presa di coscienza
Per riuscire a ricordare i vostri sogni dovreste prima di tutto esprimere la volontà nel raggiungere il vostro obiettivo. Prima di addormentarvi dite a voi stessi che al risveglio vorrete ricordare i sogni per aiutare il vostro cervello a entrare nella giusta predisposizione e ad aiutarvi a ricordare i sogni quando vi sveglierete.

2) Focalizzazione
Ogni sera prima di andare a dormire prendetevi qualche minuto di tempo per pensare in tranquillità a ciò che vorreste sognare. Questa tecnica permette di accrescere la possibilità che sognerete proprio ciò che vorrete. Dunque al risveglio sarà più semplice ricordare il tutto e ricollegare il sogno al desiderio espresso.

3) Accettazione
Alcune persone vorrebbero ricordare i propri sogni ma nello stesso tempo sono in lotta con questo stesso desiderio. Dunque respingono i sogni e cercano in realtà di dimenticarli. Al risveglio non ricordano nulla e non vorrebbero mai fare brutti sogni. Ma il mondo onirico spesso ci invia proprio i messaggi di cui abbiamo bisogno. Dunque dovreste provare ad accettare i propri sogni senza timore così da poterli ricordare e eventualmente analizzare o interpretare.

4) Superare le paure
Affrontare le paure, anche quando sono legate ai propri sogni, può essere d’aiuto per permettere al nostro cervello di predisporsi al ricordo dei sogni. A volte ci si può ritrovare nel mezzo di incubi spaventosi con il desiderio di svegliarsi all’improvviso. Le paure che si manifestano nei sogni possono riflettere alcuni aspetti della nostra vita reale. Potrebbe essere utile impegnarsi a ricordare i sogni per individuare e approfondire questi collegamenti.

5) Annotare i sogni
Probabilmente è il consiglio migliore e la tecnica più efficace per ricordare i sogni. Si tratta di appuntarli subito appena svegli. L’ideale sarebbe tenere un diario dei sogni, un quaderno con una penna sul comodino per scrivere tutto subito. Bastano pochi minuti per dimenticare i sogni, quindi appuntateli immediatamente, mentre sono ancora freschi nella vostra mente. Scrivete prima che immagini e ricordi svaniscano.

(continua dopo la foto)








6) Inventare sogni
Per aiutare la mente a ricordare i vostri sogni provate a inventarne uno e a prenderne nota. Partite da una situazione legata alla vostra vita quotidiana e trasformatela con i vostri pensieri in un sogno. Aggiungete numerosi dettagli legati al luogo, all’abbigliamento, alle azioni compiute. Create le immagini nella vostra mente e poi cercate di ricordare il vostro universo personale e di prenderne nota come se si trattasse di un sogno.

7) Svegliarsi naturalmente
Il suono della sveglia potrebbe interrompere un sogno e condurci a dimenticarlo completamente in pochi secondi. Per esercitarvi a ricordare i sogni scegliete una giornata in cui non avete bisogni di puntare la sveglia e in cui vi potrete dunque svegliare naturalmente. Potrete approfittare anche dei pisolini pomeridiani più lunghi del solito, quando il cervello riesce comunque ad entrare nella fase REM. Riconoscete i momenti in cui vi accorgete di sognare meglio e sceglieteli per esercitarvi a ricordare i sogni.

8) Preparare il corpo
Preparare la mente a ricordare i sogni è molto importante, ma lo è anche preparare il corpo. Anche la posizione del corpo durante i sogni è essenziale per ricordarli. Per esempio, se vi rendete conto che di solito vi addormentate distesi sul lato destro ma che quando vi svegliate sul lato sinistro non riuscite a ricordare i vostri sogni, sdraiatevi nella posizione abituale in cui sapete di addormentarvi e sognare. Questo stratagemma potrebbe aiutarvi a ricordare meglio i sogni appena dopo il risveglio.

9) Visualizzazione
Anche durante il giorno potete allenarvi a ricordare i sogni, grazie alla visualizzazione. Potrebbe esservi utile visualizzare voi stessi mentre riuscite a ricordare un sogno e prendete nota dei dettagli che lo compongono sul vostro quaderno dei sogni. Potrebbe anche esservi utile scegliere momenti precisi della giornata in cui dedicarvi a questa breve visualizzazione. Per esempio quando vi guardate allo specchio o appena prima di scendere dall’auto. Dovrebbero bastare pochi minuti inseriti in un impegno costante a raggiungere l’obiettivo di ricordare i sogni.

10) Meditazione
La meditazione, svolta in modo corretto e con l’aiuto di una guida, è benefica per la salute, favorisce il buon sonno e può essere d’aiuto per ricordare i sogni. Potrebbe aiutarvi a scoprire qualcosa di voi stessi che ancora non conoscete e ad indagare il vostro lato interiore. La meditazione può essere legata, infine, ai sogni lucidi, quei sogni in cui si può prendere coscienza del fatto di stare sognando e magari riuscire ad esplorare e modificare a piacere il proprio sogno.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it