Papa Francesco e quel gesto “paranormale” che non è passato inosservato. Cosa ha fatto il pontefice con uno smartphone


 

L’ultima frontiera della tecnologia al servizio della Chiesa. Dopo i selfie, infatti, papa Francesco torna a far parlare di sé dando la benedizione a distanza data a un bambino. Come? Attraverso il cellulare.

(Continua a leggere dopo la foto)







Il singolare fatto è accaduto durante l’ udienza in Sala Nervi al Movimento Cristiano Lavoratori. Il pontefice ha imposto la mano sull’immagine di un ragazzo apparso sullo smartphone, una sorta di benedizione touch che ha suscitato la curiosità di molti.






 

Una conferma di un’evoluzione arrivata anche in Vaticano, e che agli occhi di Bergoglio è sembrata tanto semplice quanto immediata. Il Santo Padre non ha trovato nulla da eccepire di fronte alla richiesta che altri avrebbero definito bizzarra, conscio del periodo storico che sta attraversando l’umanità, fedeli compresi.

“Sono stanco anch’io”: le parole di Papa Francesco fanno pensare…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it