Pasqua, cambia la data. La rivoluzione di papa Francesco: festeggiarla in un giorno fisso, ecco quando. Siete d’accordo?


 

La nuova rivoluzione di papa Francesco. Stavolta tocca alla Pasqua. Nello scorso mese di giugno infatti, il pontefice lanciò l’idea che cristiani cattolici ed i protestanti festeggiassero la Resurrezione in uno stesso giorgio. Un modo per far ripartire il dialogo alla ricerca dell’unità del gregge di Cristo, separato dal 1054 (dallo scisma d’Oriente) e frammentatosi ulteriormente dopo la riforma Luterana e la restaurazione tridentina.

 

(continua dopo la foto)



Una proposta che l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby ha sposato. Certo, potranno passare anche 5 o dieci anni prima che si fissi una data ma ora fra i cristiani sembra esserci la volontà di celebrarla contemporaneamente. Nei prossimi mesi, riporta Repubblica, i leader religiosi anglicani ne parleranno con i rappresentanti di altri riti. La Pasqua potrebbe quindi essere fissata fra la seconda e la terza domenica di aprile. “Mi aspetto – ha spiegato l’ arcivescovo di Canterbury – che questo avvenga in un periodo fra i 5 e i 10 anni. Non prima, anche perché molti hanno già stampato i calendari dei prossimi cinque anni”. Le polemiche, di sicuro, non mancheranno.

Ti potrebbe interessare anche: “Papa Francesco? In Vaticano lo vogliono morto”. La scioccante rivelazione che fa tremare i fedeli: il motivo? Vi lascerà senza parole…