La Woodstock dello yoga sotto il segno della gratitudine


Giunge alla settima edizione lo YogaFestivalRoma,  il festival dedicato interamente allo yoga, che si svolgerà da venerdì 19 a domenica 21 nei prati di Villa Pamphilj. Tra le novità di quest’anno, la “meditazione sulla luce”, una “cerimonia di gratitudine e armonizzazione” con un monaco di 40 anni, l’appuntamento con Eyal Shifroni e per finire una “messa yogica”. «Lo yoga piace tantissimo. Perché c’è una comunità trasversale e vastissima composta di persone socialmente diversissime ma tutte molto appassionate – racconta Giulia Borioli, ideatrice e organizzatrice del festival – creiamo questo evento romano da sette anni, ormai atteso puntualmente anche sulla scena internazionale con un numero crescente di visitatori, maestri provenienti da tutto il mondo ed espositori». Il festival, ospitato su un terreno di 3000 metri quadrati, prevede due aree esterne che raccolgono circa 60 scuole di yoga, 3 sale e un punto di ristoro biologico.

 








 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it