Papa Francesco, parlano le suore dell’assalto: “Ecco perché è impossibile resistergli…”


 

Suore passioniste, ma soprattutto passionarie. Sono le protagoniste dell’assalto di sabato a Papa Francesco. Bergoglio è al duomo di Napoli per incontrare sacerdoti e religiosi. Il cardinale Sepe sta parlando al microfono quando alcune monache si lanciano verso il pontefice. L’entusiasmo delle suore di clausura è incontenibile, tanto che l’assalto stupisce anche Francesco, che sgrana gli occhi quando si ritrova circondato.

“È stato un attimo, ci siamo guardate tra noi, un cenno con la testa. Quando abbiamo visto che intorno al Papa si allentava la sicurezza vaticana siamo partite. A razzo, imprendibili. Non ci avrebbe fermato nessuno in quei pochi metri che ci separavano dalla sedia del Papa”, racconta oggi al Messaggero suor Giuliana, indonesiana d’origine. È una suora passionista, una delle monache di clausura napoletane del monastero di clausura dell’ordine di Santa Croce di Nostro Signore Gesù Cristo che sabato, in Cattedrale, hanno assediato Bergoglio. E, intanto, quelle immagini dell’assedio fulmineo sono diventate virali sui social, anche per la reazione sorpresa del papa di fronte al fuori programma.

Ti potrebbe interessare anche: Altro che Sister Act, ecco i balli di gruppo delle suore in chiesa. E i fedeli…