Da Francesco a Francesco: ecco cosa pensa Guccini di Papa Bergoglio


Francesco a Francesco: il cantautore Guccini parla di Bergoglio in un’intervista a Tv2000: “La rivoluzione di Francesco è vera e sentita, la sua non è un’operazione furba”. Lo descrive con ammirazione apprezzandone soprattutto “la coerenza, la statura notevole” anche se ha “dei concetti e delle espressioni molto lontani dal mio vivere quotidiano”. Guccini, “non ateo ma agnostico”, come lui stesso tiene a precisare, ammette: “è così difficile poter credere”.

(continua dopo la foto)







Ma il cantautore emiliano difende il Papa: “Non capisco le polemiche, questo astio nei suoi confronti, perché dia cosi fastidio”. E commenta: “Non ho simpatia per queste gerarchie ecclesiastiche che lo stanno contrastando”. Guccini parla anche dell’Argentina: “Quando sono andato per la prima volta ho visto l’Italia degli Anni Cinquanta”. E ricorda: “il mio chitarrista era argentino”. 

Ti potrebbe anche interessare: Papa Francesco: “Un attentato? Prego solo di non soffrire, sono fifone”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it