Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Valerio Evangelisti morto

“Addio maestro”. Italia in lutto per l’improvvisa scomparsa dell’artista

È morto a Bologna a 69 anni. Ad annunciarlo, con un post su Facebook, è ‘Potere al Popolo’, formazione nella quale militava e per la quale era stato candidato al consiglio comunale bolognese alle ultime elezioni.

“Valerio se n’è andato. Avremo modo di ricordarti, di scrivere di te, di raccontare l’avvenire che ci hai fatto assaporare. Per ora ti ringraziamo, per la fiducia e il sostegno che non ci hai fatto mancare mai, e ti salutiamo con amore. Si è partigiani fino alla fine”. Valerio Evangelisti era uno dei più noti scrittori italiani contemporanei di fantascienza, fantasy e horror. Era conosciuto per il ciclo di romanzi dell’inquisitore Nicolas Eymerich e per la trilogia di Nostradamus, divenuti bestseller. La conferma è arrivata anche dalla scrittrice Loredana Lipperini.

Valerio Evangelisti morto


Valerio Evangelisti morto: addio al famoso scrittore fantasy

“Valerio Evangelisti non c’è più. È stato un maestro, un amico, un compagno di strada. Ha immaginato strade impensabili per la narrativa non realistica, ma non solo. È stato un grande scrittore, uno scrittore politico fino in fondo. È stato un amico. Hasta siempre, fratello”, ha scritto la collega su Twitter.

Oltre alla sua vasta produzione letteraria, nota soprattutto per il ciclo di Eymerich, Valerio Evangelisti è stato impegnato per tutta la sua vita anche nella politica e nel sociale ed è stato fondatore e direttore del sito Carmilla on line, sito di critica letteraria particolarmente attento a temi di attualità e politica.

Valerio Evangelisti morto

Laureato in scienze politiche,Valerio Evangelisti aveva intrapreso una carriera accademica interrotta verso il 1990 per poi dedicarsi alla scrittura narrativa. I suoi romanzi sono stati tradotti in più di dieci lingue e gli sono valsi, nel 1998, il Grand Prix de l’Imaginaire e, nel 1999, il Prix Tour Eiffel: i premi più prestigiosi riservati in Francia alla letteratura fantastica e di fantascienza.

“Una notizia che ci colpisce come un sasso – scrive Potere al Popolo – Valerio si è speso tanto in questi anni, a fianco delle lotte e nella costruzione di Potere al Popolo, trasmettendoci la sua cultura, la sua rabbia, la sua convinzione, che non lo ha mai fatto arrendere, nemmeno davanti a una lunga malattia”. “Da sempre militante comunista, un antifascista che ha portato avanti le sue idee coerentemente, nella sua vita e nei suoi libri, fino a pochissimi giorni fa quando è intervenuto durante l’assemblea Disarmiamo la Guerra”, conclude il post.

“Purtroppo è lui”. Speranze finite, il fiume restituisce il corpo di Carlo: era scomparso 6 mesi fa


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004