Sandra Milo figlio morire ciro

“Quanta sofferenza…”. Il dolore enorme di Sandra Milo: “Devastante, io sono sua madre”

La vediamo sempre spensierata, felice. Eppure Sandra Milo, la famosa attrice e musa ispiratrice di Federico Fellini, non sempre ha avuto un’esistenza semplice, spensierata appunto. Nei giorni scorsi l’ex attrice si è lasciata andare ad una confessione dolorosa. Intervistata dal settimanale DiPiù, ha ricordato un momento particolarmente difficile, quello in cui suo figlio Ciro, soffriva di cefalee a grappolo.

L’attrice ha raccontato l’atroce situazione del figlio, il dolore provato a causa di questa condizione, era insopportabile: “Desiderava morire”, ha raccontato l’attrice, spiegando che all’epoca non esisteva una cura per questa patologia. “Per una madre vedere un figlio così disperato era devastante”, ha ammesso Sandra Milo, affermando di essersi affidata alla preghiera, e che secondo lei è stato Dio a guarire suo figlio, che negli anni successivi è guarito.

Sandra Milo figlio morire ciro

Nella stessa intervista, Sandra Milo, ha parlato del suo rapporto con la fede. La donna ha dichiarato di essere molto credente e ha ricordato un momento che per lei ha avuto grande significato: il giorno della sua prima comunione. “Fu una giornata indimenticabile”.


Sandra Milo figlio morire ciro

E ancora: “Anche per il grande dolore che provai”, ha affermato Sandra Milo, spiegando che all’epoca la sua famiglia non aveva molti soldi, c’era la guerra, e così la madre dell’attrice per la comunione, le diede le scarpe della sorella, che però le andavano molto strette. Nonostante il dolore fisico causato dal fatto di aver camminato tutto il giorno con quelle scarpe, Sandra Milo era contenta di poter entrare in comunione con Dio. Ha raccontato l’ex musa di Fellini.

Sandra Milo figlio morire ciro
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Sandra Milo (@sandramiloreal)

In queste ultime ore poi sembra quasi certa la partecipazione di Sandra Milo alGF Vip 6. L’attrice ha ammesso di non provare alcun senso di colpa per essere stata l’amante di uomini sposati come Federico Fellini e Bettino Craxi. Secondo l’attrice l’amore a volte si stacca dalla fede, ed è convinta che una vita di privazioni non possa essere una vita felice, in più ha ammesso: “Non so difendermi dalle tentazioni”. Che donna vera!