rossano rubicondi morto malattia tumore pelle

“Com’è morto Rossano Rubicondi”: la malattia che se l’è portato via a 49 anni

Addio a Rossano Rubicondi. La notizia del decesso dell’ex marito di Ivana Trump, modello e personaggio televisivo è arrivata venerdì sera, 29 ottobre 2021, come un fulmine a ciel sereno. Il post di Simona Ventura, la prima a dare la triste notizia, ha letteralmente sconvolto il mondo dello spettacolo. Anche perché Rossano Rubicondi era giovanissimo (aveva 49 anni) e soprattutto nessuno sapeva fosse malato. Le cause del decesso non sono state ancora rivelate in modo ufficiale ma Roberto Alessi, il direttore di Novella 2000, in un editoriale accorato in cui ricorda l’amico scomparso sostiene avesse un melanoma cutaneo, un tumore della pelle.

“Sono sconvolto e addolorato – si legge sul sito del settimanale –  Molto addolorato. È morto Rossano Rubicondi e aveva solo 49 anni. Pare cancro, alla pelle, un melanoma”. Sembra che fosse malato da circa un anno ma come detto nessuno ne era a conoscenza. Una battaglia, questa contro il tumore, che Rossano Rubicondi avrebbe quindi combattuto in silenzio.

rossano rubicondi morto malattia tumore pelle

Perché è morto Rossano Rubicondi

“Era un uomo molto buono, un ragazzo direi, perché sembrava sempre un ragazzo – continua Roberto Alessi nella lettera di addio a Rossano Rubicondi – È stato a casa mia un anno fa, aveva un cerotto su una mano, ‘Devo farmi vedere’”. “A Miami – scrive ancora nella lettera – stava per aprire un ristorante, e a New York. Mi parlava che si sarebbe risposato con Ivana, non so con quale convinzione, ma era molto, molto cambiato, mi assicurano”.


rossano rubicondi morto malattia tumore pelle

Il melanoma cutaneo che avrebbe causato la morte di Rossano Rubicondi è un tumore che deriva dalla trasformazione tumorale dei melanociti, alcune delle cellule che formano la pelle. Colpisce soprattutto tra i 45 e i 50 anni. Secondo le ultime stime ci sono 7.300 nuovi casi ogni anno tra gli uomini e 6.700 tra le donne e l’incidenza è raddoppiata negli ultimi 10 anni. Tra i fattori di rischio l’esposizione eccessiva alla luce ultravioletta e l’insufficienza del sistema immunitario. 

Ricordato dal direttore di Novella 2000 come “un uomo buono” ma con “un carattere non sempre facile, con qualche difficoltà a dominarsi” ma sicuramente “una persona buona, molto buona, dotato di una simpatia trascinante” Rossano Rubicondi è stato salutato da moltissimi personaggi della tv in queste ore. Tra i tanti messaggi quello di Barbara D’Urso, che l’aveva ospitato in collegamento recentemente, nel 2019: “L’ho appena saputo, ciao Rossano”, ha scritto la conduttrice aggiungendo un cuore rosso spezzato.

Pubblicato il alle ore 10:37 Ultima modifica il alle ore 10:37