La selfie-mania diventa follia: record di chirurgia plastica per foto “al top”


Il fenomeno dei selfie ormai è più che consolidato sui social network, si comincia quindi a fare i primi studi sui riflessi che l’autoscatto ha nella vita reale delle persone. Un sondaggio dell’American Academy of Facial Plastic and Reconstructive Surgery dimostra che gli interventi di chirurgia plastica negli Stati Uniti sono aumentati del 25%, per motivi legati ai selfie da caricare online.

(Continua a leggere dopo la foto)







Per quanto possa sembrare assurdo, un chirurgo plastico facciale su 3 dichiara di aver ricevuto un aumento delle richieste per esigenze estetiche legate ai social. Gli interventi più richiesti sono il sollevamento delle palpebre con un +6%, il trapianto di capelli con un +7%, e al primo posto la  rinoplastica con un +10%. L’estetica sui social prende sempre su piede e medici consigliano di stare attenti perché i selfie riproducono un’immagine distorta di noi stessi.

Leggi anche: Ma che ti selfie?! Un video per “disintossicarsi”

 

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it