“Maledetti!”. Furto in casa di Paolo Rossi durante il funerale. Ecco come (e quando) l’ha scoperto la moglie


Infami e vigliacchi. Queste sono solo due delle tante parole con cui hanno descritto le persone che hanno commesso il furto in casa di Paolo Rossi proprio durante il funerale: questa è la notizia che sta circolando in rete in questi minuti. Ad apprenderlo è l’ANSA, che annuncia un qualcosa di davvero inaspettato. Chi mai si aspetterebbe che durante un momento così drammatico a qualcuno possa venire in mente di compiere un gesto così brutto! Pare che i ladri abbiano agito proprio nel corso della cerimonia e che la moglie di Rossi sia stata avvisata subito dopo. Mentre stava tornando dai funerali, precisamente da Vicenza, Federica ha ricevuto questa cattiva notizia.

Naturalmente la donna sta provando molto dolore per la perdita dell’ex campione del calcio e ora si ritrova anche a dover affrontare questo problema così serio. Quando Federica è arrivata nella sua abitazione, situata a Bucine in provincia di Arezzo, abbia ritrovato tutto sottosopra. I ladri avrebbero portato via con loro vari gioielli, tra cui un orologio che apparteneva a Paolo. Fortunatamente pare che non ci fossero gli oggetti più importanti legati alla carriera calcistica di Pablito. (Continua a leggere dopo la foto)






In queste ore, i carabinieri sarebbero ancora sul posto e starebbero eseguendo un sopralluogo, proprio per verificare cosa i ladri potrebbero aver portato via. Un terribile gesto che non può non essere condannato e che non dovrebbe essere compiuto mai. Proprio oggi la famiglia di Paolo Rossi e tutti i suoi amici e colleghi hanno preso parte al funerale. Così i ladri hanno approfittato dell’assenza dei cari del calciatore per mettere in atto il loro piano. (Continua a leggere dopo la foto)








Nel Duomo di Santa Maria Annunciata a Vicenza è stato celebrato oggi, sabato 12 dicembre 2020, il funerale di Paolo Rossi. A trasportare la bara sono stati i campioni del mondo nel 1982 e colleghi dell’ex calciatore: Antognoni, Altobelli, Cabrini, Collovati, Oriali e Tardelli. Non mancavano anche Bruno Conti, Roberto Baggio, Paolo Maldini e il presidente Figc Gravina. Tra le corone di fiori è stato possibile notare anche quella della Uefa. (Continua a leggere dopo la foto)

 


Tutta la città ha potuto dire addio a Rossi e stringersi intorno alla moglie Federica, alle figlie Maria Vittoria e Sofia Elena, ad Alessandro, figlio della sua prima morte Simonetta. Quest’ultima ha ripercorso in un’intervista su Il Corriere della Sera la sua storia con Paolo. Sulla bara è stata appoggiata la maglia azzurra del campione del calcio numero 20.

Ti potrebbe anche interessare: “Mi hai fatto male”. GF Vip, fuori dalla Casa l’affondo a Adua Del Vesco. Un attacco durissimo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it