La chiamano ”la droga di Hollywood”, ha fatto innamorare decine di vip che non possono più farne a meno. Ma è una bibita dagli effetti devastanti. Ne avete mai sentito parlare?


 

La chiamano ”la droga di Hollywood” ed è una bevanda allucinogena di tradizione sciamanica che ha fatto impazzire un bel po’ di vip. Stiamo parlando dell’Ayahuasca, sostanza illegale in diversi paesi occidentali come Francia, Stati Uniti, Inghilterra e Italia. Ma di cosa si tratta? E come agisce sul nostro cervello? Si tratta di una sorta di decotto ottenuto da una serie di piante, in particolarfe la liana di Ayahuasca (Banisteriopsis Caapi) e la foglia di chakruna (Psychotria viridis). Usato nei riti sciamanici del Sud America, grazie alla diffusione del culto del Santo Daime, ha preso piede anche in occidente, dove viene considerata una vera e propria droga con effetti allucinogeni. Se è arrivata in Occidente è anche per via della eco mediatica prodotta da alcune star di Hollywood che hanno fatto sapere apertamente di farne uso. Qualche nome? Jim Carrey, Sting, Lindsay Lohan, Tori Amos, Courtney Love. Nonostante la celebrità di questa bibita, essa è davvero pericolosa. Vomito, diarrea, proprietà lassative e purgative sono solo alcuni degli effetti collaterali. I più leggeri. Continua a leggere dopo la foto








Quelli più seri sono altri: depressione, schizofrenia, istinti suicidi, manie di persecuzione e raptus omicidi. C’è anche chi è morto per colpa dell’Ayahuasca. Per esempio un ragazzo italiano che, dopo aver bevuto la bevanda, scosso dalle allucinazioni, ha creduto di saper volare e si è buttato da un palazzo. Non da in tutto il mondo la bevanda in questione è considerata una droga. In Brasile, per esempio, è legale e la usano come supporto per curare depressione, autismo, schizofrenia e dipendenza da droghe e alcool. Nel frattempo numerosi team nel mondo sono al lavoro per studiare le potenzialità di questa sostanza contro morbo di Parkinson e cancro. Continua a leggere dopo le foto






 

 

Ovviamente la nostra raccomandazione è di non consumarla per nessuna ragione. Una curiosità sull’Ayahuasca? Una delle sostanze contenute nella bevanda in questione, la Dmt, è una stessa sostanza prodotta anche nel cervello umano, più nello specifico nella ghiandola pineale, soprattutto durante la fase Rem del sonno. Come si prepara? Sia la liana che le foglie di chakruna vengono battute e poi bollite per alcune ore prima di essere servite.

Leggi anche:  “Mi sono prostituita, era una faccenda di droga e l’ho fatto per lui”. La confessione choc di Marina Ripa di Meana, che svela per la prima volta il lato oscuro del mondo dorati degli anni Sessanta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it