Investimenti 2020: su quali settori puntare e quali evitare?


Chi si diletta nel mondo degli investimenti conosce bene le dinamiche di un mercato in continua evoluzione, grazie anche e soprattutto alle nuove tecnologie che hanno dato accesso al mondo degli investimenti a migliaia di utenti. Se fino ad alcune decadi fa gli investimenti erano prerogativa per elementi facoltosi, ora diventano accessibili anche al risparmiatore più attento e che vuole creare una rendita per il futuro.

Prima di lanciarsi in un investimento, però, occorre individuare quale sia il settore commerciale a cui si può destinare il proprio denaro. Rispetto al 2019 (e alle previsioni per il 2020) gli investimenti a livello globale sono cresciuti del solo 3% e, considerando che il gennaio appena terminato è stato caratterizzato da mercati finanziari fortemente volatili, è richiesta la stabilità di ambiti professionali in crescita. Il progresso è spesso soggetto a instabilità o a bolle finanziarie, ossia mercati in veloce crescita ma destinati a crolli improvvisi, e questo comporta un elevato fattore di rischio per gli investitori.

Tuttavia ci sono alcuni settori che hanno segnato già da diversi anni una crescita più lenta ma esponenziale e che stanno vedendo nell’ultimo periodo la loro affermazione; proprio per questo possono rappresentare una maggiore garanzia per un investimento sicuro.







Dove investire?

Il primo settore consigliato è la 5G. Non una versione migliorata dell’attuale 4G, ma una nuova forma di connessione internet ad alta velocità destinata ad approdare in ogni utilizzo, che sia esso di svago o professionale. Già arrivata in Italia in forma sperimentale con Vodafone nel 2019, il 5G vivrà la sua piena evoluzione nel 2020, durante il quale altri gestori si adegueranno ai nuovi standard.

Già in forma evoluta in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, il 5G sta vivendo ora il suo sviluppo a lungo termine anche in Italia, è per questo che rappresenta una valida opportunità di investimento per il 2020. Alcuni titoli azionari 5G stanno già approfittando del fatto che aziende wireless statunitensi come Verizon Communications ( VZ ) e AT & T ( T ) conducono prove sul campo. Anche Giappone, Corea del Sud e Cina stanno avanzando nella tecnologia.

Un’azione da 5G da tenere ben presente è Qualcomm ( QCOM ), un player da lungo tempo nel mercato wireless. Qualcomm fornirà i chip 5G per iPhone Apple ( AAPL ) nel 2020.

Qualcomm e Apple il 16 aprile hanno annunciato un accordo per archiviare tutti i procedimenti legali tra le due società in tutto il mondo. Gli analisti dicono che i servizi 5G potrebbero stimolare un rimbalzo delle vendite di iPhone.

 

La realtà aumentata

Non può mancare il mercato della realtà virtuale, in continua ascesa anche in Italia. La tecnologia VR è mirata infatti a crescere di pari passo con la velocità di internet (e della connessione 5G) e a distaccarsi dal solo settore del gaming, di cui è stata in passato prerogativa. Da non dimenticare inoltre che la realtà virtuale si integrerà perfettamente con i sistemi di realtà aumentata, offrendo contenuti e informazioni ancora più dettagliati e sempre più simili all’aspetto reale. Le differenze tra le due tecnologie ci sono, lo spiega molto bene questo articolo

Il social trading

Il social trading ha guadagnato recentemente grande spazio fra le alternative finanziarie a disposizione di chi ama investire online. La ragione è semplice: si tratta di un sistema che permette in poco tempo e anche senza grandi capitali di provare subito a guadagnare somme interessanti. Facile e veloce, il trading sociale è uno strumento che avvicina alla finanza anche i poco esperti. La rete funziona in maniera molto simile a quella di un normale social network, come ad esempio Facebook, con la differenza che, invece le elementi di vita quotidiana, nel caso di questa particolare tipologia di investimento gli utenti condividono i risultati dei propri investimenti con tutti gli altri iscritti alla piattaforma. Si mette così in moto un sistema che garantisce l’opportunità di copiare le strategie di investimento in opzioni binarie, CFD, Forex e via dicendo e che permette dunque anche agli amatori di operare in maniera ragionata sul mercato degli investimenti finanziari online.

Dove non investire

Senza dubbio quando si inizia a considerare i mercati dove non investire, i fondi comuni sono tra gli argomenti più dibattuti. Sono in molti gli investitori che tutt’oggi si chiedono se conviene ancora investire nei Fondi Comuni, oppure se si tratta di un qualcosa da evitare assolutamente. I fondi comuni si trovano senza dubbio tra gli ultimi posti delle classifiche di affidabilità degli strumenti finanziari. Sia per quanto riguarda i fondi obbligazionari che quelli azionari.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it