Paura per Vittorio Sgarbi. Il critico d’arte, che in questi giorni era stato a Parigi per recuperare la Monnalisa di Leonardo, è tornato. Ad aspettarlo però un “pesante” imprevisto. “Scherzo da preti”, ha commentato con una borsa del ghiaccio sull’occhio


 

È passato solo qualche giorno, era il 1 luglio, da quando Vittorio Sgarbi aveva annunciato in un video pubblicato sul suo profilo Facebook che che avrebbe riportato in Italia la “Monna Lisa”, il famoso dipinto di Leonardo da Vinci conservato al Museo del Louvre di Parigi, in Francia. Poi, nei giorni seguenti aveva pubblicato altri video, raccontando il suo viaggio e mostrando le capre del luogo, perfettamente nel personaggio. Oggi, invece, con un video finale ambientato davanti al Louvre, ha svelato che in realtà la sua “#missionemonnalisa” riguarda due automobili Citroen, appartenenti a una serie speciale chiamata appunto “Monna Lisa”. Insomma, era una pubblicità, capre.

Ma non finisce qui, perché al ritorno dalla Francia è stato fotografato a Roma in condizioni discutibili.

(Continua a leggere dopo la foto)







 

Quindi, si è trattato di una vera missione impossibile e il suo tentativo di riportare in Italia la Gioconda è stato tutt’altro. La cosa strana è accaduto in queste ore. Il discusso critico d’arte e opinionista è stato fotografato a piazza Sant’Eustachio, a Roma, con una borsa del ghiaccio sul volto. 

(Continua a leggere dopo il post)

Ma cosa gli è successo? Forse qualche cugino d’oltralpe si è infuriato e lo ha pestato? No, non ha fatto a pugni con i francesi: si è (poverino) solo fatto male dopo essere caduto a terra. 

(Continua a leggere dopo le foto)





“Sono scivolato e ho picchiato la faccia sotto l’occhio sinistro”, ha spiegato Sgarbi, che era appena uscito di casa con un voluminoso libro sotto braccio. Il libro galeotto è ‘La collezione della Pontificia Insigne Accademia di Belle Arti e Lettere dei Virtuosi al Pantheon’. “Colpa del libro, scherzo da preti”, ha ironizzato, aggiungendo di essersi fatto male anche al braccio destro. “Ma niente di rotto, è andata bene”. 

Ti potrebbe interessare anche: “Siete solo degli asini!”, la nuova bordata di Vittorio Sgarbi in un video su Fecebook. Il (dissacrante) critico è in viaggio verso la Francia per una missione (im)possibile. Con chi se la prende questa volta, ma soprattutto che cosa si è messo in testa?

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it