Uomo, natura, energia: tutti in sala a lezione di sostenibilità. Il progetto di cinema “collettivo” firmato Edison


 

Un progetto di cinema collettivo per parlare di energia, uomo e natura. Questa l’idea dietro ‘Edison for Nature’, iniziativa presentata a Milano durante l’Edison Innovation Week 2016. L’obiettivo è portare all’attenzione del pubblico il tema della sostenibilità e sensibilizzare il maggior numero di persone.

(continua dopo la foto)







 

Per farlo Edison, azienda che da anni si occupa di energia, ha scelto il linguaggio cinematografico e ha coinvolto il regista e produttore Gabriele Mainetti e il documentarista Andrea Segre. L’idea alla base del progetto é creare una piattaforma web su cui gli utenti possano caricare le proprie idee legate al mondo green. Le dieci migliori proposte audio, video, fotografiche o testuali, saranno selezionate per essere trasformate in cortometraggi che rientreranno in un’unico prodotto di circa 40-50 minuti. Tra gli autori selezionati soltanto uno potrà poi partecipare alle riprese sul set del nuovo film di Mainetti.

“Vogliamo mettere le persone al centro facendole riflettere sulla natura, l’energia e sulle emozioni di chi se ne prende cura – spiega Andrea Prandi, direttore relazioni esterne e comunicazione di Edison – il progetto ‘Edison for Nature’ è rivolto a tutti: chiunque può portare il proprio contributo o proporre un’azione concreta per raccontare le speranze, le azioni, i cambiamenti da mettere in atto nel rapporto dell’uomo con l’ambiente”.

A coordinare il progetto, che durerà da luglio a novembre, sarà il regista di ‘Lo chiamavano Jeeg Robot’, Gabriele Mainetti. “Il tema della sostenibilità è il tema più importante – spiega all’Adnkronos – sono romano doc e la mia città soffre tanto per cui mi piace pensare di poter amare la mia città nel modo più civile possibile. Con questo progetto vogliamo coinvolgere persone che non hanno a che fare con il linguaggio cinematografico. Se poi ci sono cineasti e videomaker che vogliono partecipare va benissimo però abbiamo comunque una troupe che aiuta. Chi partecipa deve sapere che il proprio punto di vista é importante”.

Accanto a Mainetti lavorerà Andrea Segre che parla di “un’urgenza nel cambiare il rapporto tra le fonti di energia e la vita di tutti noi. Bisogna passare dalla consapevolezza all’azione, e Edison for Nature è una bella occasione per raccogliere idee pratiche e avviare il cambiamento”.

I temi su cui è possibile fare proposte online entro fine luglio sono i comportamenti sostenibili, l’energia del futuro e i mestieri dell’energia. Tra tutti i lavori candidati sulla piattaforma, il più votato dalla rete riceverà poi un kit di strumentazione professionale per videomaker.

Caffeina news by AdnKronos

www.adnkronos.com

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it