Dai party esclusivi alla vita da nomade in tenda (passando per i tentati suicidi). Per l’ex moglie vip è finito tutto: la sua mega villa da 2 milioni di euro andrà all’asta. Ma lei combatte ancora, così…


 

Ha piantato una tenda davanti alla sua ex villa e non si muoverà da lì fino a quanto un giudice non le spiegherà perché è stata buttata fuori dalla propria abitazione. Rita Bonaccorso l’ex moglie del campione di calcio Totò Schillaci, non ha alcuna intenzione di rassegnarsi alla perdita della casa. 

(Continua a leggere dopo le foto)



‘’Io ho sempre rispettato la legge – si legge sul quotidiano La Sicilia – Sono altri che hanno calpestato i miei diritti. Non mi hanno permesso di prendere i miei vestiti, le mie cose. Hanno messo i sigilli alla casa e io non ho più nulla’’. La sua protesta proseguirà senza interruzione. 

‘’Da qui non me ne andrò – spiega – sto lottando per tantissimi italiani che senza avere colpe perdono la propria casa. So che ci sono indagini in corso. Spero di trovare un giudice che riesca ad ascoltarmi. Fino adesso lo Stato mi ha mandato contro un esercito, come fossi un pericoloso latitante. Questa è l’unica faccia dello Stato che ho visto in questi anni’’.

(Continua a leggere dopo le foto)


In questa casa Rita Bonaccorso, ex moglie del campione, ha lasciato il cuore. In pochi anni è passata da regina dei salotti a donna perseguitata da una vicenda giudiziaria che da vent’ anni le ha reso la vita un inferno. La donna è coinvolta in quanto “socia apparente” di una gioielliera in voga in quegli anni.

Viene successivamente coinvolta nel fallimento del locale dell’amica per la quale aveva fatto da testimonial e poi in quello della ditta svizzera fornitrice di anelli, bracciali, diamanti e rubini per 390 milioni di lire. Gioielli mai pagati e finiti al centro di una rapina, secondo i giudici “simulata” dalla stessa proprietaria. La donna viene condannata a risarcire il fornitore di gioielli Stefan Hafner nel 2006, sentenza confermata in appello nel 2008. A ottobre 2015 arriva la condanna definitiva.

(Continua a leggere dopo le foto)


Solo qualche mese fa, ei, l’ex consorte del numero 19 più famoso del mondo, era stata ricoverata in ospedale, a Palermo, per una grave intossicazione che lei stessa si è procurata: aveva aperto il gas e minacciato di far esplodere la villa.  L’abitazione dell’ex signora Schillaci,  del valore di 2,5 milioni di euro è stata messa all’asta.

 

“Non lascerò casa mia, preferisco essere uccisa”, la dichiarazione choc in diretta tv. Il racconto dell’ex moglie del campione, al centro di una intricata vicenda giudiziaria, gela lo studio di Barbara D’Urso