SuperEnalotto: il gioco della fortuna più amato di sempre


Nel vasto mondo del gioco dei numeri, un posto d’onore è sicuramente riservato, per fama e successo, al SuperEnalotto.

Spesso salito agli onori di cronaca grazie a cospicue vincite, il SuperEnalotto nasce ufficialmente nel dicembre del 1997, ma affonda le sue origini addirittura negli anni Cinquanta con l’avvento in Italia dell’Enalotto. Lo scopo di questo gioco era di indovinare i primi estratti sulle 10 ruote del Lotto e i secondi estratti su quelle di Roma e Napoli. Come nel Totocalcio, venivano usati i segni 1, X, 2.

Dopo decenni di grandi giocate, L’Enalotto accusò un sempre maggiore disinteresse e venne quindi sostituito da un gioco più dinamico e al passo con i tempi come appunto il SuperEnalotto.


superenalotto



Il SuperEnalotto si basa sulla scelta di 6 numeri da 1 a 90 più un numero Jolly, con una giocata minima di 1 euro. Inizialmente le estrazioni erano collegate a quelle del Lotto, ma dal 2009 il regolamento originario è stato modificato e sono state istituite delle estrazioni indipendenti.

È possibile vincere anche con 2 soli numeri estratti, ma il fine ultimo a cui si punta è quello di centrare tutti i 6 numeri e accaparrarsi il Jackpot, che si alimenta ad ogni estrazione mancata.

Il jackpot più ricco della storia è stato assegnato nel 2010 e consisteva in 177,7 milioni di euro, una vincita ottenuta attraverso un sistema composto da 70 quote.

È oggi possibile giocare al SuperEnalotto nelle ricevitorie più vicine, online sui siti autorizzati o anche da tablet e smartphone in pochi click.




SuperEnalotto: montepremi, sistemi e numeri ritardatari

Il successo di questo gioco è stato immediato e continua inesorabile giorno dopo giorno.

Per mantenere sempre desto l’interesse, nel corso degli anni sono state introdotte diverse modifiche e novità, come i Premi Istantanei, che consentono agli impazienti di evitare l’attesa dell’estrazione e puntare a vincite immediate da 25 euro. Sono state anche create le formule Abbonamento, che permettono di giocare in anticipo i numeri. Ci si può anche affidare a dei Sistemi precompilati.

Inoltre al SuperEnalotto è stata affiancata una nuova opzione di gioco, presente sulla stessa schedina, chiamata Numero SuperStar, che ha un costo aggiuntivo di 50 centesimi e consiste nell’indovinare un ulteriore numero estratto che può moltiplicare le categorie di vincita del gioco.

Come per il Lotto, anche per il suo degno erede SuperEnalotto, per cercare di centrare una vincita vengono “studiate” le statistiche delle estrazioni precedenti e rincorsi i cosiddetti numeri ritardatari, quelli che non escono ormai da molto tempo.

Il montepremi del SuperEnalotto, che include anche il Jackpot non assegnato nell’estrazione precedente, è variabile e suddiviso in cinque categorie di vincita, per essere poi ripartito fra i vincitori di ogni singola categoria. Gli importi delle vincite sono quindi strettamente correlati al numero dei vincitori.


Fra le varie lotterie, il SuperEnalotto è quello che offre premi maggiori, ma anche delle minori probabilità di vincita. Nonostante tutto il gioco del SuperEnalotto è diventato nell’immaginario comune un sinonimo di vincite straordinarie e della possibilità di poter modificare radicalmente il proprio tenore di vita e di assicurarsi un futuro più roseo e tranquillo.