Lo fanno ma non lo dicono. Gli uomini e il ritocchino: dal botulino alla liposuzione, tutti gli interventi estetici preferiti dai maschietti


Specchio, specchio delle mie brame chi è il più bello del reame? Una volta la vanità era femmina ma, sarà colpa della benedetta parità dei sessi, sarà il segno delle generazioni che cambiano, oramai non è più così. Al contrario, oggi sembra proprio che siano loro, gli uomini, i più esigenti in termini di bellezza e perfezione estetica. Così, se fino a qualche decennio fa la medicina estetica era appannaggio quasi esclusivo dell’universo femminile, oggi le percentuali raccontano una storia tutta nuova: il numero di uomini che ricorrono all’“aiutino” è sempre più alto. Zigomi poco fieri, pancia prominente e molliccia, rughe di espressione e segni del tempo che passa: non sono pochi i fattori che mirano la precaria sicurezza maschlie di questi tempi. E dire che una volta ci piaceva dire che un uomo senza pancia era come un cielo senza stelle… Complice il cambiamento epocale e la necessità sempre più impellente di presentarsi al meglio perché l’aspetto è il vero biglietto da visita, dopo le sopracciglia ad ali di gabbiano e la depilazione totale anche per l’uomo alpha, sono sempre di più i maschietti che si affidano alle mani del chirurgo per modificare le parti di sé che non amano. (Continua dopo la foto)








Il botulino è diventato il nuovo miglior amico degli uomini insoddisfatti dal proprio aspetto. Se il 74% delle donne che si reca dagli esperti di medicina estetica chiede l’eliminazione di rughe e segni del tempo vari tramite trattamenti al botulino, la percentuale sale all’85% nel caso degli uomini. Indipendentemente dal genere, lontana dal diventare una pratica desueta, la richiesta di questo specifico trattamento è salita del 19% rispetto al 2016, con le giovanissime che, a partire dai sedici anni di età, vogliono soprattutto interventi alle labbra. La nuova frontiera di bellezza per donne e uomini, però, è l’insulina, la chiave che permette di aprire la cellula, favorendo la penetrazione dei principi attivi che si vogliono utilizzare. L’intervento promette un ringiovanimento del volto, perché potenzia tutti i trattamenti rigenerativi, dai filler alle classiche iniezioni. (Continua dopo le foto)






 

 

L’insulina impiegata nei trattamenti di medicina estetica ha un dosaggio molto basso, motivo per il quale non ha alcun effetto a livello sistemico. Quali sono gli altri trattamenti che vanno per la maggiore? Parlando di uomini, è in crescita la richiesta di filler, con un 13% in più rispetto a due anni fa. In particolare, i maschi desiderano l’aumento di volume dell’arcata zigomatica. In tema di liposuzione, invece, la prima preoccupazione riguarda l’adiposità addominale che mortifica due pazienti su tre. Le donne, invece, dopo il botulino, chiedono trattamenti volumizzanti per zigomi, labbra e occhi: a richiedere il filler sempre più pazienti under 30.

“Che ne dite, meglio?”. Si sottopone un piccolo intervento di chirurgia plastica e pubblica una foto sui social. Il risultato è incredibile ma per lei, stella del cinema hard, rischia di finire male. Ecco cosa le è successo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it