“Ma dai! Struccata è così?”. Maria Elena Boschi è la più bella del parlamento. Siamo abituati a vederla perfetta: look impeccabile e piega da urlo. Ma da quando è arrivata su Instagram ha ceduto anche lei al fascino del #nomakeup. Guardatela bene e poi giudicate


 

In assoluto è considerata la più affascinante tra le politiche italiane. Maria Elena Boschi è riuscita a scippare il primato anche alla blasonata Mara Carfagna che da star della tv e miss Cinema è diventata esponente di punta del Popolo della Libertà. 36 anni e un curriculum di tutto rispetto la sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri nel Governo Gentiloni da qualche tempo ha fatto il suo ingresso sul social più glamour del momento. Parliamo di Instagram dove con un portfolio di un centinaio di foto ha iniziato a lanciare una campagna di comunicazione in cui non si parla di lei solo come politica, ma anche come donna, con brevi incursioni nella sua vita privata. L’ingresso social è arrivato a gamba tesa con tanto di hashtag ufficiale: #instameb. “Teniamoci in contatto anche via Instagram, se vi va. Vi aspetto”, aveva scritto il 12 giugno scorso su Facebook la diretta interessata che, a suo tempo, ha iniziato a farsi conoscere nientemeno che come ministro per le riforme costituzionali e i rapporti con il Parlamento del governo Renzi. Solo nei primi giorni aveva pubblicato oltre 30 foto, raccogliendo più di 4mila followers e adesso è arrivata a superare i 14mila. (continua dopo la foto)








Da principio aveva tenuto un profilo più istituzionale, con immagini che la ritraggono in situazioni lavorative del presente e del passato: da quello amarcord alla Leopolda 2012 affianco a Renzi e Francesco Bonifazi, all’applauso del Parlamento dopo l’elezione di Mattarella. Alcuni – come quelli con il presidente della Repubblica, più “seriosi”, altri più friendly, la maggior parte nella cornice di qualche Festa dell’Unità in giro per l’Italia. Il minimo comune denominatore: la piega perfetta e un sorriso a mille denti. Ma a un certo punto è arrivata la svolta. Infatti con l’andare dei giorni, la Boschi deve averci preso gusto: sul suo profilo Instagram @meb sono arrivati il selfie dal concerto di Tiziano Ferro e l’abbraccio con Roberto Bolle dopo un suo spettacolo. Tra le foto più criticate quella di lei seduta sull’autobus “in viaggio, di ritorno a casa”, molto propagandistica e poco realistica per gli iscritti a Instagram. (continua dopo le foto)








 


Poi è arrivata la fase fahion blogger. Ha fatto parecchio scalpore uno scatto della bella sottosegretaria immortalata di schiena, mentre si allena con la lat machine. “Prima di arrivare a Palazzo Chigi, un po’ di #allenamento”, e giù di hashtag: #menssanaincorporesano #avanti #sport #workout #fitness #instameb #gym. Immancabile ovviamente quello dedicato al libro di Renzi. Poi è arrivata la stoccata finale e dal very istitutional e politically correct è passata al super fashionist “no make up”. Esatto, anche lei come Kim Kardashian, Cameron Diaz e Maddalena Corvaglia (per citarne almeno una di casa) è caduta nello schiaffone morale dato a tutte le donne d’Italia: ‘Sono uno splendore, anche senza un filo di mascara’. Ma come darle torto, Maria Elena Boschi resta uno splendore anche in montagna, dopo una giornata di sole e prima di allenarsi in palestra con il fratello Pier Francesco.

Ti potrebbe anche interessare: Mai vista così Maria Elena Boschi: spunta un dettaglio che non poteva proprio sfuggire. E infatti, in un attimo, vola ovunque il ‘notizione’ sulla bella sottosegretaria. Ecco come l’hanno ‘beccata’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it