“Basta cazzate, por** p**…”. Alla fine hanno fatto sbroccare persino Emilio Fede. Parole al vetriolo contro i suoi due (ex) amici e colleghi, due notissimi e sempre presenti nelle prime pagine delle riviste patinate. E poi la bomba senza precedenti su Ruby: ma che sta succedendo all’ex direttore del Tg4?


 

Sfogo senza precedenti per l’ex direttore del Tg4 Emilio Fede, in diretta a Ecg Regione (Radio Cusano Campus) sulla nota e fervida fede cattolica del suo ex storico collaboratore, Paolo Brosio, e del suo ex amico, Lele Mora. L’intervista di Lele Mora che ha raccontato le visioni mistiche avute in carcere, dove gli sarebbe apparso Padre Pio, ha fatto saltare i nervi di Emilio Fede. Ai microfono di radio Cusano campus, l’ex direttore del Tg4 ha attaccato furiosio: “Sarò diventato miope o strabico. Paolo Brosio vede la Madonna, Lele Mora vede la Madonna e Padre Pio, io l’unica apparizione che ho avuto è stata Ruby, che mi ha rovinato la vitas. E non era neanche bella. Alle apparizioni non ci credo, basta cazzate, basta prendere in giro la gente…Adesso uno si sveglia e vede i Santi, allora io domani mi sveglio e dico di aver visto San Pietro, poi ci faccio una conferenza stampa”. E continua, “Io comunque vivo la mia vita, leggo ogni mattina i necrologi e solo quando vedo che non sono citato, mi preparo e vado a farmi la barba. Riguardo a Ruby, peraltro, si è stabilito penalmente che non la portai io, ma quello che oggi ha le visioni di Padre Pio e della Madonna”. (continua dopo la foto)








“Ora, – continua – che Brosio veda ogni tanto la Madonna sono affari suoi. Una volta” – racconta – “venne da me a chiedermi di presentare il suo libro. E gli dissi: ‘Ti prego, Paolo. No. Ti voglio bene, ma lasciami perdere’. Lui mi rispose che era una storia bellissima su una donna che aveva perduto la gamba e che aveva incontrato a Medjugorje. Gli replicai: ‘Sai dove devi andare?’. Non lo posso dire”. Poi su Mora: “Ma Lele, fai il bravo, sei stato un bravo imprenditore, ti voglio bene, ma finisci bene la tua vita e la tua carriera. Ma ti pare che vai da Don Mazzi e diventi santo? Poi può raccontare quello che cazzo gli pare, ci mancherebbe altro. La prossima volta io vi dirò che ho visto san Piripippo, porca la puttana miseria, basta cazzate!!!”. (continua dopo le foto e video)








 

Poi ha commentato l’addio di Massimo Giletti alla Rai: “Giletti è una persona perbene, fa il suo mestiere alla grande, ma non c’è niente da fare, quando si è troppo preparati e si diventa protagonisti vai sulle palle alla gente, non c’è niente da fare. Arriva la pattuglia dell’invidia e ti colpisce. Fare ascolti ti fa andare sulle palle ai tuoi colleghi ed io ne sono un esempio, con la mia storia di giornalismo, con tutto ciò che ho raccontato”.
Ti potrebbe anche interessare: “Sono incazzato”. Dopo il grande silenzio, ecco l’uragano Emilio Fede che si ritrova in tre giorni a subire due condanne. Ne ha per tutti e rivela cose che fin qui aveva tenuto solo per sé. Le sue parole

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it