Furti in casa, uno studio anticipa le abitazioni ad alto rischio: “Ecco dove colpiranno i ladri”


 

Paura che i ladri facciano irruzione in casa tua? Sappi che c’è uno studio condotto dai ricercatori dell’Università Cattolica, dell’Università di Trento e del dipartimento di Pubblica sicurezza del ministero dell’Interno che “predice” le abitazioni che saranno colpite. A prevederlo è lo studio del centro di ricerca “Transcrime”, diretto dal professor Ernesto Savona che, come riporta Repubblica, si basa sui dati di fatti reali del 2013. I quartieri di Milano più a rischio sono la zona della stazione Centrale, corso Buenos Aires e tutte le strade limitrofe, Porta Venezia, corso XXII Marzo, l’Isola, le zone De Angeli e Monte Rosa, Lambrate, Loreto, Città Studi e Porta Romana.

(Continua a leggere dopo la foto)



Lo studio riporta molti dettagli, per esempio, quali sono i giorni più pericolosi: venerdì e sabato, fra le 8 e le 10 e fra le 17 e le 20, quando in genere le abitazioni sono vuote. I furti si concentrano nel tempo e nello spazio: dopo che un appartamento è stato visitato dai ladri c’è l’effetto contagio: il rischio che un appartamento venga visitato dai ladri si trasmette alle abitazioni più vicine e si estende ai portoni in un raggio di 50 metri, ad alto rischio fino a 18 giorni dopo.