Giusta punizione? Il padre di una vittima ha ridotto così un pedofilo. E la polizia…


 

Quando lo ha sorpreso addosso al figlio, non ci ha più visto e lo ha massacrato di botte fino a renderlo irriconoscibile. Dopo essersi calmato ha chiamato la polizia per denunciare il fatto e gli agenti non solo non lo hanno incriminato per lesioni, ma hanno anche giustificato la sua reazione.

(Continua a leggere dopo la foto)



“Ha agito come qualsiasi padre”, hanno detto gli uomini della polizia intervenuti sul posto. Il giovane picchiato, il 18enne Raymond Frolander, è stato beccato dall’uomo mentre abusava del figlio appena 12enne e picchiato fino a quando non ha perso conoscenza. La polizia di Daytona Beach non ha voluto perseguire il padre del piccolo. “Ha agito come un padre”, hanno spiegato gli agenti dopo aver chiuso le indagini. Il bambino ha infatti raccontato agli investigatori che, approfittando della fiducia della famiglia, Frolander lo violentava da quattro anni. Il 18enne è stato condannato a 25 anni di carcere per abusi sessuali e la sua foto gonfio di botte è stata pubblicata da tutti i giornali come monito per tutti i pedofili. Il fatto è accaduto in Florida nel luglio scorso.

Potrebbe anche interessarti:

Il ”Papa” chiama il prete pedofilo: ”Hai fatto qualcosa ai bambini?”. E lui balbetta…