I Bronzi di Riace non andranno all’EXPO. “Trasporto rischioso”


Niente trasferta all’Expo di Milano per i Bronzi di Riace.  La commissione di esperti istituita dal ministro della cultura Dario Franceschini “ha espresso parere negativo e sconsiglia di sottoporre le due sculture greche a un nuovo spostamento”. Non si si può infatti escludere che questo comporti “un pregiudizio per la loro integrità e conservazione”.



Secondo Franceschini si tratta di una risposta “molto chiara”, che “chiude il dibattito” aperto da Vittorio Sgarbi. “Il lavoro per noi ora – aggiunge il ministro – sarà quello di rafforzare tutte le iniziative già in essere affinché i visitatori di Expo allunghino la loro permanenza in Italia per vedere la bellezza che tutto il nostro Paese offre a cominciare dal Museo archeologico di Reggio Calabria”.

La decisione fa infuriare Sgarbi, ambasciatore della cultura per la la regione Lombardia per l’Expo. “La commissione -dice – agisce sul piano politico e non tecnico defraudando la Calabria. A fronte di 5 milioni di visitatori previsti all’Expo, che avrebbero pagato un biglietto da 10 euro, la Calabria avrebbe potuto beneficiare di 50 milioni di euro”. Secondo il critico, gli esperti “andrebbero denunciati tutti alla Corte dei conti”.