Provocazione d’artista. Aspettando gli Oscar, la statuetta diventa una cocainomane!


Sale la febbre degli Oscar a Hollywood. Mentre fervono i preparativi per l’attesissima Notte degli Oscar, in programma domenica 22 febbraio, l’artista britannico Plastic Jesus ha colpito ancora, e ancora una volta l’ha fatto sull’ Hollywood Boulevard, a pochi metri di distanza dal Dolby Theatre.

Lo scorso anno era apparsa una statuetta a grandezza naturale intenta a iniettarsi della droga nel braccio, con una siringa. L’artista di strada Plastic Jesus aveva esposto l’installazione provocatoria all’esterno del Dolby Theatre di Hollywood lasciando sorpresi i passanti, ma anche gli addetti ai lavori. Si trattava di una riproduzione della statua del Premio Oscar con un laccio emostatico e una siringa nel braccio, legata alla prematura scomparsa dell’attore Phillip Seymour Hoffman a causa di un’overdose di eroina. “Non sono solo le grandi celebrità a morire di droga nel mondo del cinema” aveva allora dichiarato l’artista, precisando il messaggio che voleva trasmettere con la sua opera.

(Continua a leggere dopo la foto)



 

Per quest’anno, Plastic Jesus ha optato per un altro vizietto delle star di Hollywood: la cocaina. La statua, sempre di grandi dimensioni, è chinata e sniffa della polvere bianca. Sulla targa appare la scritta Hollywood’s Best Party, ovvero la miglior festa di Hollywood. L’installazione è controllata a vista da guardie giurate. Si tratta dell’ennesima denuncia per cercare di catalizzare l’attenzione del mondo intero su un problema che soprattutto tra le star è sempre più presente ma che, troppo spesso, finisce per essere nascosto sotto il red carpet.

Ti potrebbe interessare anche: Cocaina, ma quale sballo: basta una sola dose per danneggiare il cervello