Regali di Natale, ecco 7 consigli scientifici per azzeccare quelli giusti


Se è il momento dei regali di Natale è anche il momento dei dubbi. Che compro? Gli piacerà? Troppo importante? Ebbene, il portale Science of us  prova a dare qualche dritta in modo più o meno scientifico. Sette “regole”, per la precisione.

Meglio regalare quello che i tuoi cari hanno chiesto o desiderano
Apparentemente facile ma non è così, perché si è ossessionati dal pensiero che nel regalare ciò che l’altro tanto desidera, si potrebbe correre il rischio di risultare scontati. Secondo uno studio del 2011 riportato sul Journal of Experimental Social Psychology, si sbaglia a pensare in questo modo. I ricercatori hanno chiesto ai partecipanti all’esperimento di scrivere una lista dei desideri e di darla al proprio partner e di riceverne una. I regali più apprezzati da chi li ha ricevuti sono risultati essere proprio quelli che erano sulla lista. D’altra parte, però, la maggior parte di coloro che si sono trovati a farli hanno preferito regalare qualcosa di diverso rispetto alle richieste credendo erroneamente che il loro regalo potesse essere in questo modo maggiormente apprezzato e più “pensato”.

Lo stesso regalo a più persone? Si può fare
Si ha il timore che i destinatari dei pensieri “senza fantasia” parlino tra loro facendoci fare quuindi una brutta figura. La scienza, anche in questo caso, viene in nostro soccorso. Secondo una ricerca, pubblicata sul Journal of Consumer Research, quando compriamo regali diversi per più persone nello stesso momento, tendiamo a mettere più enfasi nello scegliere qualcosa di unico per ognuno. Sbagliando quasi sempre perché la nostra percezione, mentre siamo presi a fare così tanti regali per più persone, è distorta. Meglio, dunque, fare lo stesso regalo che possa essere apprezzato facilmente da tutti.

La stravaganza non è sempre il metodo migliore
Se stiamo cercando di trovare l’idea giusta per il nostro partner, per i nostri amici o parenti, meglio non puntare su regali troppo fuori dall’ordinario e meglio, dunque, preferire regali semplici, facili e comodi da usare. Anche in questo caso è uno studio a spiegarlo, sullo stesso Journal of Consumer Research. Nell’esperimento, i ricercatori hanno chiesto ai volontari di immaginare di regalare un potente software di editing di fotografie e ad altri di immaginare di riceverlo in dono. Poi hanno dato la possibilità ai componenti di entrambi i gruppi di scegliere tra un software potente, ma di difficile uso, e uno meno potente ma facile da usare. Col risultato che coloro che facevano il regalo hanno puntato sul software potente, chi lo ha ricevuto ha preferito, invece, di gran lunga l’altro.

(continua dopo la foto)



È davvero il pensiero quello che conta
Stando a uno studio del 2012, pubblicato sul Journal of Experimental Psychology, quando le persone ricevono un regalo inaspettato, anche piccolo (magari un segnalibro comprato nello shop di un museo), lo apprezzano molto di più rispetto a un regalo troppo elaborato. Perché è la prova che in quel momento il nostro pensiero era rivolto a loro e quindi non importa più la forma o la dimensione dell’oggetto ma cosa quest’ultimo rappresenti per noi.

Non paragonare un regalo grande con uno piccolo
Non importa quanto grande sia un regalo, se ci fa felici davvero. Perché, allora, ci obblighiamo spesso a non regalare cose “piccole”? Un libro o il biglietto di un concerto sono da meno di un televisore nuovo? Secondo uno studio del 2012, pubblicato sul Journal of Consumer Research, ogni volta che poniamo il nostro regalo a confronto con uno più grande, lo stiamo sottostimando. Meglio evitare di abbinare al regalo che abbiamo fatto altri piccoli gadget per arricchirlo perché potremmo dare l’impressione di volerlo pompare.

Provare a immaginare ciò che gli altri regalerebbero a se stessi
Cerchare di mettersi nei panni dell’altro e di capire cosa desidera, ma non è sempre così facile. Un buon modo per riuscirci potrebbe essere quello di chiederci: cosa comprerebbe per sé? Lasciarsi pertanto orientare dai suoi gusti, piuttosto che dai nostri, potrebbe essere una mossa vincente per fare il regalo giusto.

Regalare soldi? Nel dubbio, è una scelta azzeccata
La maggior parte delle persone vorrebbe ricevere dei soldi per regalo, ma si vergogna a dirlo. Secondo una ricerca del 2011, pubblicata sul Journal of Experimental Social Psychology, è il regalo che tutti vorrebbero ma pochi lo richiedono esplicitamente. I ricercatori hanno chiesto ai volontari di scrivere una lista dei desideri che includesse anche regali del costo di 15 dollari circa. Poi hanno domandato ai partecipati se avessero preferito ricevere, al posto di quei doni, 15 dollari veri e propri. La maggior parte dei volontari ha ammesso di preferire il denaro. 

I 5 regali di Natale da non fare mai alla tua fidanzata

Regali: 10 errori da non fare per evitare brutte figure