Un orgasmo dopo l’altro. Se credi di essere una donna che può godere una sola volta (durante un rapporto) ti sbagli. La ”colpa” è sua che non ti ha mai appoggiato addosso le mani in questo modo…


 

 

Non sono facili da raggiungere, diciamoci la verità. Ma gli orgasmi multipli non sono solo una roba che si legge sui libri. Gli orgasmi multipli esistono eccome. È vero: non tutte le donne hanno avuto il piacere di sperimentarne, ma una buona percentuale sì. Secondo uno studio sul piacere sessuale condotto da Omgyes, l’Università dell’Indiana e il Kinsey Institute, il 47% delle donne ha sperimentato orgasmi multipli. Il fatto è che gli orgasmi multipli non sono un’utopia: basta conoscere la tecnica giusta per raggiungerli. E, anche le donne che non ne hanno mai sperimentato uno, potranno godere appieno di tale gioia indimenticabile. Ma davvero esiste una tecnica per far sì che una donna raggiunga l’orgasmo? Certo. Lo dice la sessuologa Jessica O’Reilly, di Astroglide. Ma quindi come si fa? Qui siamo tutti interessati all’argomento. Secondo lo studio di Omgyes, le donne hanno bisogno di una pausa tra il primo orgasmo e gli altri round di stimolazione. Significa che, in quel frangente, non deve essere toccata. Continua a leggere dopo la foto



O deve essere toccata molto ma molto delicatamente. Secondo la sessuologa O’Reillly, l’uomo deve passare delicatamente le mani tra le labbra (della vagina) umide così che, quel liquido venga sparso intorno senza, però, che si arrivi al clitoride. Un’altra tecnica per ”riposare” la vagina tra un orgasmo e un altro, è mettere la mano ”a coppa” e appoggiarla sulla vagina. Senza fare nulla. Questo gesto, che può sembrare banale, in realtà, riporta la donna a provare piacere. ”Il segreto è mischiare le carte in tavola” ha spiegato la sessuologa. Continua a leggere dopo le foto



 

 

In che senso? ”Stimolare più aree porta a evitare ipersensibilità di una sola area – spiega la O’Reilly – Per esempio se il tuo partner stava stimolando il tuo clitoride e poi si concentra sul punto G, questo fa ‘riposare’ il corpo che si prepara per il prossimo orgasmo anche perché, differenti aree del corpo, portano a sperimentare orgasmi differenti. In questo modo è più facile provare più di un orgasmo durante un solo rapporto: il segreto è cambiare area da stimolare”. Continua a leggere dopo la foto

Molto, però, dipende anche dalla donna che, se vuole provare orgasmi multipli, deve essere bella rilassata. Per esempio non deve per nessuna ragione trattenere il respiro. Ci sono donne che hanno maggiori probabilità di sperimentare orgasmi multipli? Certo. Quelle che fanno costantemente gli esercizi di Kegel (quelli per il pavimento pelvico, per esempio). Avvertenza: se sei una donna che non riesce a raggiungere più di un orgasmo alla volta non devi stressarti né sentirti diversa: il rilassamento fisico e mentale è alla base di ciò che cerchi di raggiungere. Niente altro da aggiungere…

Leggi anche:  Lo facciamo tutti prima di fare l’amore, senza nemmeno pensarci. Eppure proprio quel gesto semplice e scontato può azzerare l’eccitazione in un secondo, impedendo così di raggiungere un orgasmo intenso e liberatorio