Prima cattura l’uccello “fantasma”, uno degli esemplari più rari al mondo, poi fa qualcosa che lascia tutta la comunità scientifica (e non solo) a bocca aperta. Assurdo, vergognoso, ma vero


 

Si chiama Chris Filardi ed è uno degli scienziati più controversi e criticati del momento. Reo confesso di aver prima fotografato un uccello raro e bellissimo che mai era stato ritratto e averlo ucciso senza pietà qualche attimo dopo, suscitando l’indignazione generale. Il volatile, riporta Metro, era un esemplare del Moustached Kingfisher: un martin pescatore con i baffi, conosciuto come un uccello fantasma, per la sua rarità. Lo scienziato,, direttore dei Pacific Programs al American Museum of Natural History, ha dichiarato che l’uccello è stato preso come esemplare da studiare.

(continua dopo la foto)



Di fronte alla condanna della comunità scientifica che ha parlato di “un’uccisione inutile”, ha sostenuto che non si tratta di un animale raro. Marc Bekoff, professore emerito di ecologia e biologia evolutiva all’Università del Colorado biasima, contrariato, le spiegazioni dello scienziato: “Bisogna semplicemente smettere di uccidere in nome della conservazione o in nome della ricerca o in nome di qualsiasi altra cosa. E’ sbagliato e crea un precedente terribile”.

Ti potrebbe anche interessare: Decimati per corno “afrodisiaco”, rimasti 5 esemplari di rinoceronte bianco