“Scusami, come hai detto che ti chiami?” Ecco perché dimentichiamo il nome delle persone appena conosciute. Finalmente la risposta (seria) alla classica domanda impossibile


 

Vi è mai capitato di presentarvi più e più volte a certe persone o di dimenticare il nome di alcune appena conosciute? Tranquilli, pare sia assolutamente normale, almeno secondo quanto scrive Victoria Woollaston, Science and Tech Reporter del Daily Mail. “Il nostro cervello – dice – è cablato per riconoscere i dettagli del viso, come il colore degli occhi, la lunghezza del naso, la forma della bocca con un solo sguardo; i nomi, però, sono dei titoli arbitrari e richiedono uno sforzo maggiore per essere ricordati. Poiché i nomi sono casuali e non reggono informazioni specifiche, il cervello fa fatica a trattenerli nella memoria e, se non può effettuare connessioni tra diverse informazioni familiari, è più probabile che li dimentichi”. Tradotto, il nostro cervello inizia a concentrarsi sulle cose che si dovrebbero dire a quelle persone, inconsciamente cerchiamo di dare una buona impressione agli altri con la nostra brillante conversazione. Voi che dite? Ci credete?



Ti potrebbe interessare anche: 50enne perde la memoria e si ritrova in California: “Vi prego, ditemi chi sono…”