La forza di Zion, 8 anni e un doppio trapianto di mani. Il piccolo non molla: “Vorrei una vita normale, ora forse potrò…”


 

Una storia commovente. Zion Harveyha è il primo bambino al mondo ad aver ricevuto il trapianto di entrambe le mani e parte degli avambracci. E ora potrà finalmente avere un futuro normale. La storica operazione eseguita nei primi giorni di luglio al Children Hospital di Philadelphia – ma di cui si è avuta notizia solo ora, come riporta il Messaggero – ha avuto successo, tanto che il piccolo già inizia a muovere le mani.

 

(Continua dopo la foto)







“Grazie a tutti per avermi aiutato in questo momento difficile”, ha detto sorridendo Zion. Vittima di una terribile infezione che all’età di soli 2 anni gli fece perdere sia i piedi che le mani, costringendolo anche a un trapianto di reni, Zion ha imparato a vivere con le sue limitazioni. Protesi ai piedi gli hanno permesso negli anni di camminare, saltare e giocare quasi come un qualsiasi bambino. Oggi si sottopone a ore di riabilitazione quotidiana e i medici sono ottimisti sul suo futuro.

“Speriamo che sia il primo di centinaia di migliaia di bambini a cui offrire questa possibilità”, ha auspicato il direttore del dipartimento di chirurgia ortopedica dell’ospedale e capo del team di 40 specialisti che per 11 ore hanno lavorato al rischioso intervento, Scott Levin. I medici si aspettano che le mani e gli avambracci crescano naturalmente insieme al bambino, considerato il candidato ideale per questo intervento in quanto già sottoposto a farmaci anti-rigetto dopo il trapianto di rene. Solo 25 trapianti di mani sono stati eseguiti al mondo e, finora, erano tutti su adulti.

Ti potrebbe interessare anche: La bellissima storia della donna salvata con un trapianto che incontra il donatore dopo 4 anni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it