Lo yeti non esiste. Le prove del dna mettono fine al mito dell’uomo delle nevi?


Lo Yeti non esiste. È arrivato a questa conclusione il biologo venezuelano Eliecer Gutierrez, della Smithsonian Institution che ha pubblicato il risultato dei suoi studi sulla rivista Zookeys. Nel luglio 2014 Bryan Sykes, un ricercatore dell’Università di Oxford, aveva sostenuto che, dopo aver analizzato 57 peli ‘sospetti’ inviati da tutto il mondo, due di questi campioni potessero appartenere ad una specie di orso sconosciuta, che combaciava col Dna di un orso polare preistorico ricavato da un fossile di 40.000 anni fa.






Secondo la teoria di Sykes a dar vita alla popolare leggenda dell’abominevole uomo delle nevi è stato un ibrido tra orso polare e orso bruno sull’Himalaya. Ma le analisi del Dna fatte da Gutierrez smentiscono questa teoria dimostrando che è impossibile collegare con certezza le caratteristiche genetiche presenti nei campioni forniti da Syke a quelle dell’orso bruno e di quello polare. Potrebbero infatti appartenere a entrambe. Ma poiché l’orso bruno si trova nell’Himalaya, non c’è ragione, secondo Gutierrez, di credere che i campioni in questione appartengano ad una specie diversa dall’orso bruno himalayano.

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it