Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Un dispostivo per stimolare la concentrazione. Addio al caffè?

La startup californiana Thync sta sviluppando un dispositivo indossabile in grado di alterare lo stato della mente attraverso ultrasuoni o piccoli stimoli elettrici nel cervello. Recentemente ha annunciato di aver raccolto 13 milioni di dollari da fondi di investimento tra cui Khosla Ventures e dovrebbe mettere in commercio il suo prodotto entro il 2015.


 

Thync sostiene che i suoi “algoritmi di neurosegnalazione” potranno aiutare le persone a calmarsi o a avere più energia.  In questo modo la startup sostiene di voler porre il suo prodotto  come un’alternativa alle bevande energetiche, all’alcol e alla caffeina entrando in un mercato in crescita che nei prossimi anni potrebbe essere la nuova frontiera della tecnologia.  Proprio sui temi legati alla stimolazione cerebrale gli studi stanno continuando a dare risultati positivi nel trattamento di depressione e per migliorare le capacità cognitive. Ma molti ricercatori hanno ricordato che prima di mettere sul mercato prodotti di questo tipo serviranno ricerche più approfondite.

 

-->

Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004