”Signora, lei deve abortire”. Va a fare la prima ecografia e non vede l’ora di vedere il suo bambino ma il ginecologo le dà la notizia choc. Ma lei non segue il suo consiglio e la sua storia drammatica va a finire così

 

”Signora, lei deve abortire”. Con queste parole, il medico aveva detto a Holly Hodgons, incinta da 12 settimane, che il suo bimbo sarebbe nato con una grave patologia e che era consigliabile che pensasse a interrompere la gravidanza. Al piccolo – Teddy, i genitori avevano già deciso che nome dargli – aera stata diagnosticata la gastroschisi, cioè un difetto della parete addominale che determina la non completa chiusura dei muscoli e della cute dell’addome. La principale conseguenza è la fuoriuscita degli organi interni, più frequentemente dell’intestino che si sviluppa all’esterno dell’addome  del feto.

La donna, di Brisbane, incinta per la prima volta, era andata a fare l’ecografia per vedere il suo cucciolo per la prima volta e quella notizia l’aveva dilaniata. Cosa fare?


(Continua a leggere dopo la foto)

  

{loadposition intext}

La donna e suo marito Stephen, dopo un consulto, decidono di non dare ascolto al medico e decidono di portare avanti la gravidanza e tenere il bambino. Solo in seguito, scoprono che il 95% dei bambini affetti da questa patologia, sopravvivono alla gravidanza. Il piccolo Teddy nasce il 14 dicembre del 2015. ”Più penso che quel medico mi aveva proposto di abortire, più mi infurio” ha raccontato la donna a Kidspot.

(Continua a leggere dopo le foto)

 

”Oggi Teddy è un bambino così felice – fa le facce, prova a parlare, sorride sempre ed è carino con tutte le persone, anche con quelle che non conosce”. ”È una cosa malata dire a due genitori alle prime armi una cosa del genere – ha detto la donna – Tra l’altro, secondo il Brisbane’s Mater Mother’s Hospital, nascere con questo difetto di nascita può portare a problemi della crescita ma non alla morte”. Oggi il piccolo ha quasi 8 mesi e sta bene. I suoi genitori sono felicissimi. Ma come è andata quando è nato? Il piccolo è nato prematuro, era piccolino e il suo intestino era completamente fuori dall’addome. Ma i medici, appena è venuto al mondo, sono subito intervenuti. Lo hanno avvolto in una sorta di pellicola e lo hanno tenuto così per due settimane, per dare il tempo ai suoi organi di crescere.

(Continua a leggere dopo le foto)

 

Poi hanno fatto l’intervento e ora il piccolo sta bene. I miracoli della vita. E i miracoli dell’amore. Che bello, ogni tanto, poter scrivere una bella storia di speranza. 

Leggi anche: “Aiutatemi, il mio bimbo è in pericolo”. Il neonato si dispera e la mamma corre da lui col biberon, pensando che sia solo fame. Ma, quando arriva accanto alla culla, fa una scoperta choc e inizia l’incubo. Roba da brividi. Ma come è potuto accadere? No co

Pubblicato il alle ore 14:35 Ultima modifica il alle ore 11:31