Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Due Lotti Riso Ritirati

Nuovo allarme alimentare, ritirato riso di noto marchio: lotto e motivo del richiamo

  • Salute

Avviso importante per i consumatori dal ministero della Salute. Due lotti di riso sono stati ritirati dal commercio per una motivazione molto seria. C’è dunque una ragione ben precisa alla luce di questo improvviso richiamo, che ha interessato questo alimento. Non si tratta del primo ritiro di questo genere, ma coloro che hanno in casa questi lotti dovranno ovviamente fare attenzione e non consumare il prodotto. Sono stati forniti tutti i dettagli in riferimento ai lotti interessati dal ritiro.

Dunque, stando a quanto riportato dal sito Il Mattino, il ministero della Salute ha provveduto a mettere fuori commercio due lotti di riso, che sono stati prontamente ritirati per preservare la saluta delle persone. Ora non se ne ritroveranno più in circolazione, ma c’è sempre la possibilità che qualcuno abbia comprato il riso in questione precedentemente. E quindi dovrà prendere il cibo e recarsi nuovamente nel luogo in cui è stato fatto l’acquisto. Il punto vendita dovrà quindi riprendersi il prodotto venduto.

Leggi anche: Allarme sul formaggio grattugiato, presenza di tossine: “Come le cialde di caffè”

Due Lotti Riso Ritirati


Due lotti di riso ritirati dal ministero della Salute: quali sono

Ora vi riferiamo tutti i dettagli legati a questi due lotti di riso che sono stati ufficialmente ritirati dal mercato. La varietà è Vialone Nano, mentre la marca è quella Curtiriso. Non saranno venduti e dovranno essere riconsegnati ai punti vendita in caso di acquisto già effettuato il lotto P22100472, che ha una data di scadenza fissata all’8 ottobre del 2024. Questo è messo in commercio con una confezione da un chilogrammo. Il secondo è P22101164, che scade il 18 ottobre del 2024 e ha due confezioni da 500 grammi.

Due Lotti Riso Ritirati

Ma perché sono stati ritirati? Il Mattino ha fatto sapere che il ministero della Salute ha fatto questa disposizione perché in questi lotti potrebbe esserci un fungicida utilizzato per i parassiti del riso, che si chiama triciclazolo. Nel regolamento dell’Unione Europea 2017/983, c’è scritto che è stato messo un limite per questa sostanza, dato che causerebbe delle alterazioni ormonali e potrebbe anche essere potenzialmente portatore di tumori. Quindi, non deve essere consumato.

Circa un mese fa era scattato un allarme tossine nei formaggi: “La riduzione della contaminazione sarebbe maggiore asportando più crosta, ma questo per molte forme potrebbe non essere necessario. Questa ricerca ha mostrato come, grazie alle attente e continue opere di pulitura e spazzolatura, i prodotti dei due Consorzi di tutela (Grana Padano e Parmigiano Reggiano) sono risultati sicuri per il consumatore”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004