Più magri, più felici, più belli: ecco la colazione per perdere peso e dare una botta di vita all’umore

 

‘’Colazione da re, pranzo da principe e cena da povero’’, così la saggezza popolare, molto prima di nutrizionisti e dietologi, raccontava che la colazione è il pasto più importante della giornata. Non va mai saltata e deve essere ricca di nutrienti importanti per il fisico, come gli omega 3 e la vitamina B. Qualche giorno fa, sul sito www.socialkitchen.it, la dottoressa Maria Papavasileiou, nutrizionista e star del web, ha raccontato i principi della colazione vegana, un’ottima alleata per iniziare la giornata con grinta e soprattutto forza.

(Continua a leggere dopo la foto)


 

Secondo la dottoressa la colazione vegana è particolarmente indicata perché è equilibrata: ricca di fibre, minerali e vitamine utili per affrontare la giornata. ‘’Tutti questi elementi – ha spiegato – sono contenuti in ingredienti come i cereali integrali, la frutta secca e fresca, yogurt e latte di soia. Quello che è diverso fondamentalmente è che si tratta di una colazione più leggera anche perché è senza latte di origine animale che in certi soggetti, peraltro, si è visto che aumenta la predisposizione a patologie’’. Questo non significa dire addio ad un’ottima brioche, purché sia di farine integrali e senza oli idrogenati. Il caffè, invece, si può bere senza alcun problema. Sempre secondo la Papavasileiou, è sempre importante controllare come sono stati fatti gli alimenti che mangiamo. ‘’Una fetta integrale non deve contenere elementi dannosi per l’organismo come sciroppo di mais, glucosio, olio di palma. Quello che conta è la qualità e la varietà. Provate perciò ogni giorno con qualcosa di diverso: frutta fresca o secca, fette o cereali, e per i più golosi anche pancakes o cookies fatti in casa con ingredienti genuini. In più una bella spremuta o un centrifugato per fare il pieno di energia. I cereali integrali non devono mai mancare – spiega – perché danno energia che dura a lungo: c’è un rilascio lento di glucosio e quindi un senso di sazietà prolungato. A differenza, per esempio, di una normale brioche: in questo caso gli zuccheri semplici vengono assorbiti velocemente perciò poi c’è il calo energetico. Insomma, la fame arriva prima. E poi avena, crusca e cereali integrali in generale sono ricchi di vitamina B, alleata della concentrazione e del buonumore. Sono un investimento!

Ti potrebbe interessare anche:

E ora che si fa? Si prepara il plumcake light (e senza uova) per la colazione di domattina. Si fa così, in meno di un’ora

Pubblicato il alle ore 14:06 Ultima modifica il alle ore 21:50