Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Omicron Covid Sudafrica stop quarantena tracciamento

“Sintomi diversi, quali sono”. Omicron, come riconoscere la variante ‘sudafricana’ del Covid-19

  • Salute

Sale l’attenzione sui dati dell’Omicron, l’ultima variante del Covid 19 identificata per la prima volta in Sudafrica ma ormai diffusa in molti Paesi; basti pensare che nella sola Ue/Spazio economico europeo (Ue/See) si attestano 212 contagi da Omicron, segnalati da 18 Paesi, tra cui l’Italia che è ferma a 9. In Italia il primo caso è stato individuato in un paziente proveniente dal Mozambico, un manager casertano che ha contagiato anche i suoi familiari e nei giorni scorsi due casi sono stati accertati in Alto Adige e in Sardegna, dove all’aeroporto di Alghero, in provincia di Sassari, un uomo proveniente dal Sudafrica è risultato positivo proprio alla variante Omicron.

Il Sudafrica ha registrato un rapidissimo incremento del numero dei contagi, fino ai 16.000 delle ultime 24 ore, e per questo motivo l’Oms – Organizzazione Mondiale della Sanità – ha dichiarato che questa variante è più trasmissibile rispetto alle altre. “Stanno raddoppiando giorno per giorno e questo lascia pensare che il virus sia estremamente trasmissibile”, ha spiegato la professoressa Soumya Swaminathan, evidenziando però che al momento “È difficile dire quanto sia più trasmissibile della variante Delta”.

Covid sintomi variante Omicron


Covid, i sintomi e come riconoscere la variante Omicron

Servirà ancora del tempo per avere il quadro completo su contagiosità, severità della malattia e sui vaccini, ma intanto pare che alcuni sintomi della variante Omicron siano diversi da quelli del Covid-19 e delle varianti già conosciute. Come riferisce il sito paginemediche.it, “secondo i primi dati provenienti dall’Africa, i soggetti positivi alla variante Omicron sviluppano un’infezione più lieve”.

Covid sintomi variante Omicron

I sintomi della variante Omicron: prurito alla gola e tosse secca; dolori muscolari e ossei diffusi; estrema stanchezza; mal di testa lieve o moderato; leggera tachicardia; nessuna perdita di gusto e/o olfatto. “Inoltre, – si legge sul sito paginemediche.it – non si sono evidenziati invece problemi più seri, come febbre, difficoltà respiratorie ed alterazione della saturazione dell’ossigeno nel sangue, con compromissione polmonare”.

In un’intervista al Telegraph, la dottoressa Angelique Coetzee, presidente della South African Medical Association (SAMA), ha spiegato che nei pazienti con Omicron “i loro sintomi erano così diversi e così lievi da quelli che avevo trattato prima: la Omicron presenta una malattia lieve con sintomi come dolori muscolari e stanchezza per un giorno o due”. I sintomi, ha precisato la dottoressa Coetzee, sono infatti stanchezza, mal di testa, prurito in gola, leggero raffreddore o lieve tosse.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004