Sesso e mascherina, può sembrare assurdo ma l’esperto è chiaro. Cosa deve cambiare nei rapporti


Ulteriore stretta al collo della movida, mascherine al chiuso e anche all’aperto, oltre ai battenti chiusi dei ristoranti entro le ore 24. Ecco i limiti derivati dal nuovo dpcm. Una decisione senza ombra di dubbio giusta, ma ai single chi ci pensa? Questa la domanda posta al Dottor Marco Rossi, psichiatra e sessuologo, da Fanpage: “I single in questo momento sono messi malissimo, le possibilità di incontri sono praticamente azzerate. Ma oltre all’impossibilità di incontri galanti, tutta la sfera della seduzione è estremamente inibita”.

Un punto di vista interessante: “Quando siamo in giro per strada dobbiamo tenere sempre la mascherina sul volto e tutto il gioco seduttivo fatto di mimica facciale, sorrisi, espressioni del volto, è praticamente perso. Entrare in contatto con la persona è praticamente difficilissimo. È vero, ci sono gli occhi che restano una parte focale, ma non è detto che siano così espressivi e che si possa capire tutto semplicemente dallo sguardo”. (Continua dopo le foto)











E il parere del Dottor Marco Rossi esprime ciò che avremmo preferito non leggere mai: “Dobbiamo stare attenti quando iniziamo una nuova relazione: non possiamo baciare le persone, né accarezzarle e né tantomeno fare sesso con la mascherina, come dice invece qualche fake news diffusa sul web. Avere un contatto troppo ravvicinato con una persona, anche se indossiamo una mascherina, non ci protegge affatto dal virus. E poi ancora non sappiamo se la trasmissione può avvenire tramite i liquidi biologici. Per ora sappiamo solo che il virus che si può trovare nei testicoli e con un’altissima carica virale, quindi non siamo al riparo da una trasmissione per via sessuale”. (Continua dopo le foto)



Secondo il parere medico, non si scherza niente: bisogna fare sesso soltanto con persone di cui si è certi dello status di salute. Dunque un grosso SÍ ai rapporti con partner conosciuti, che non abbiano intrapreso la promiscuità sessuale come stile di vita; un NO grosso come una casa, ahinoi, alle app di incontri come Tinder, ai partner occasionali e alle avventure che ne deriverebbero. Sarà l’era in cui la solidità dei rapporti sbaraglierà il gusto per il nuovo? Potrebbe. Anche se a primo acchito sembra annunciarsi l’era della noia gratuita.

Auto e moto, mascherine obbligatorie: le regole per conviventi, amici e congiunti

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it