Nuove regole coronavirus: dove e quando è obbligatorio l’uso della mascherina


Nella giornata di oggi, martedì 14 luglio, entra in vigore il nuovo Dpcm. Il contenuto del nuovo Dpcm non presenta sostanziali cambiamenti per quanto riguarda l’obbligo di utilizzo della mascherina. Nonostante le autorità sanitarie avessero ipotizzato degli allentamenti alle misure restrittive, ciò non è avvenuto. Ancora d’obbligo, dunque, la mascherina all’interno dei luoghi al chiuso e su tutti i mezzi pubblici. Anche nei negozi e nelle attività di ristorazione, in cui permane ancora l’obbligo ulteriore del controllo della temperatura corporea, il distanziamento sociale e l’utilizzo di disinfettanti per le mani. Poche, pochissime micro modifiche sono rivolte ai viaggi in treno e sugli aerei. In questi ultimi, ad esempio, non sussiste più alcun divieto di trasportare a bordo il bagaglio a mano. (Continua dopo le foto)











La curva epidemiologica non sembra dare segni di miglioramento, così come sottolineato dal Ministro della Salute Roberto Speranza. Motivo per cui non si può ancora tirare il famoso sospiro di sollievo, e motivo per cui permane l’obbligo della mascherina in tutti i luoghi al chiuso. I luoghi di cui si parla sono quelli di sempre, in cui creare un assembramento è molto facile. Musei, negozi, centri commerciali, palestre, ristoranti, parrucchieri, cinema e uffici pubblici. Anche per i lavoratori a contatto col pubblico rimane l’obbligo di indossare la mascherina: addetti alle vendite, ristoratori, personale sanitario e degli uffici pubblici. Il nuovo Dpcm in vigore da oggi, martedì 14 luglio, rinnova lo stop alle fiere, alle sagre e agli eventi pubblici, rimandando ancora la riapertura delle discoteche, tutte queste attività rimarranno con le serrande abbassate fino al prossimo 31 luglio (almeno). (Continua dopo le foto)



Novità per quanto riguarda la Regione Lombardia. Grazie a un’ordinanza, dalla giornata di domani, 15 luglio, sarà possibile tornare a respirare (ove sussista modo di mantenere distanziamento): decade l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. Per i viaggi in aereo torna possibile tornare a portarsi il bagaglio a mano a bordo, senza bisogno di imbarcarlo in stiva. Per quanto riguarda il treno permane l’obbligo di sedere a postazioni alternate, ma solo nel caso le carrozze non siano dotate di un impianto di aerazione adeguato e poltrone disposte in verticale.

“Stato di emergenza fino al 31 ottobre”. Coronavirus, cosa si decide a Palazzo Chigi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it