“Rischio per i consumatori”: yogurt subito ritirato dai supermercati


Yogurt, due richiami per un possibile rischio per i consumatori. I nuovi avvisi di immediato ritiro dal mercato di prodotti alimentari sono stati pubblicati dal Ministero della salute sul proprio portale dedicato agli Avvisi di sicurezza e ai Richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori. Questa volta il richiamo riguarda due lotti di yogurt Senza lattosio venduti dalla grande catena di distribuzione Despar nei propri supermercati.

Nel dettaglio, nei due prodotti indicati è stata rilevata la presenza di lattosio pur essendo venduti come prodotti Senza lattosio diventando dunque non adatti al consumo proprio per chi soffre di intolleranza al lattosio e si rivolge a questo tipo di alimenti. Come sempre in questi casi, ai consumatori interessati si consiglia di non consumare i prodotti oggetti del richiamo e di riportali al punto vendita dove sono stati acquistati. (Continua dopo la foto)






Nel particolare gli avvisi riguardano lo Yogurt greco Senza Grassi e senza lattosio venduto a marchio Despar Free From con data di scadenza 26 luglio 2020 e lo Yogurt con pezzi di fragola senza lattosio venduto con so stesso marchi e data di scadenza 26 luglio 2020. (Continua dopo la foto)






Entrambi i prodotti sono stati confezionati per il Consorzio Despar Italia dalla ditta “Dairy Industry of Drama SA “Neogal” nello stabilimento di Drama, in Grecia. Si tratta di yogurt venduti in vaschette da 150 grammi ciascuna e, sottolineano da Depsar, il richiamo riguarda esclusivamente il lotto del prodotto indicato. (Continua dopo la foto)



 


Solo qualche giorno fa il Ministero aveva disposto il ritiro di un formaggio pecorino a latte crudo semi stagionato dell’azienda agricola di Carai Giuseppe & C ssa per possibile presenza di Escherichia Coli Stec in 25 gr. Il lotto di produzione è precisamente 080520, appunto della ditta dei fratelli Carai, che è prodotto in forme da 1,5 chilogrammi e che ha una data di scadenza fissata al 26 settembre 2020.

Dalla Cina una nuova epidemia: uomo positivo in quarantena

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it