“Stop mascherine a fine mese”. Coronavirus, Zangrillo: “Cosa ci sarà da fare”


Ce lo chiediamo da oltre 3 mesi: per quanto tempo ancora dovremo indossare la mascherina? Secondo Alberto Zangrillo, medico storico di Silvio Berlusconi e primario di anestesia e rianimazione del San Raffaele, ancora per poco. “Il lockdown è stato efficace, anche se drammatico per l’economia. Il distanziamento intelligente è una buona misura. Ma se continueremo a comportarci bene, se seguiremo le norme igieniche che ben conosciamo, sono certo di una cosa: a fine mese, almeno all’aperto, faremo a meno delle mascherine”.

In un’intervista al QN Zangrillo, che nelle scorse settimane si era scontrato con altri colleghi per la sua dichiarazione sul virus che “clinicamente non esiste più”, ha detto: “Il Covid 19 c’è ancora, non è mutato, ma l’interazione virus-ospite non dà più la malattia. I tamponi più recenti hanno mostrato una carica virale di gran lunga attenuata rispetto ai prelievi di uno-due mesi fa”, evidenzia. (Continua a leggere dopo la foto)














Secondo Zangrillo “è ora di ribadire una cosa: un paziente positivo non è malato. E il numero giornaliero dei contagi non ingrossa le fila dei malati. Punto”. E ancora: “L’ultimo paziente entrato nella terapia intensiva del San Raffaele risale al 18 aprile. E l’ultimo positivo al virus ricoverato in reparto ordinario, con una sintomatologia semplice, è di dieci giorni fa”. (Continua a leggere dopo la foto)



E continua: “I miei dati sono questi. E se li confronto con quelli dei colleghi di altri ospedali, il risultato è identico. Basandomi sull’osservazione, già due mesi fa ho avuto la consapevolezza che stesse succedendo qualcosa”.“Gli italiani sono già stati terrorizzati abbastanza. E soprattutto disinformati”. (Continua a leggere dopo la foto)

 


“Ciò malgrado hanno saputo capire: ora diciamogli le cose come stanno”, afferma Zangrillo. “Certo è essenziale che si comportino con la diligenza del buon padre di famiglia, per usare le parole del codice civile. Le precauzioni devono restare”. Poi sul futuro è chiarissimo: “Non è affatto detto che arriverà una seconda ondata”.

Ti potrebbe anche interessare: “Sono schifata!”. Anche Emma Marrone, dice la sua sul caso Sergio Sylvestre

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it