La seconda ondata di coronavirus? Ilaria Capua è molto chiara


Una seconda ondata è possibile se non stiamo attenti. Questo in pratica ha detto la virologa Ilaria Capua che è tornata ospite della trasmissione di La 7 ‘Di Martedì’, fornendo il suo punto di vista sull’andamento della pandemia di Covid-19. In particolare, l’esperta ha espresso la sua posizione nel dibattito sul rischio di una seconda ondata di coronavirus che, come sottolineato dal conduttore Giovanni Floris, è “dato per scontato da tutti“.

Questo il pensiero della virologa: “La seconda ondata è il virus che fa capolino tra le maglie delle difese che noi abbiamo posto tra noi e la sua circolazione. Siamo noi che, attraverso i nostri comportamenti e attraverso una ripresa delle attività, possiamo facilitare il ritorno del virus. Vi garantisco che se continuiamo a osservare alcuni comportamenti, come quelli di lavarci le mani e mantenere la distanza di sicurezza, potrebbe anche non esserci una seconda ondata“. (Continua a leggere dopo la foto)








La Capua ha poi parlato nuovamente del presunto indebolimento del virus: “Il virus non si indebolisce perché soffre il caldo. Sono due fattori che non c’entrano l’uno con l’altro. Il virus si indebolisce se il suo motore inizia a girare in maniera diversa. Questo lo vediamo con le sequenze genetiche del virus”. L’esperta ha spiegato: “Quando il virus diventa più o meno cattivo, si porta dietro un tatuaggio”. (Continua a leggere dopo la foto)






“È possibile che il virus possa circolare con maggiore difficoltà all’aperto e con temperature più alte. È possibile che perda la carica infettante, che si impoverisca numericamente. Se ci sono 100 particelle in cui mi posso imbattere, magari in estate ce ne sono 50. Che io sappia, però, queste particelle virali e i virus che stanno circolando adesso non hanno mutazioni che possano dirci che alcuni virus siano più o meno aggressivi. È per questo che da mesi chiediamo le sequenze”. (Continua a leggere dopo la foto)



 


In merito alla situazione coronavirus in Lombardia, Ilaria Capua ha detto: “La Lombardia è un’anomalia. Stiamo lavorando su questo per dare delle indicazioni a chi prenderà le decisioni sulle misure più opportune. So che sta diventando uno scontro politico e mi dispiace molto, perché c’è bisogno di andare avanti, imparare dagli sbagli e guardare a un futuro diverso e spero migliore”.

Ti potrebbe anche interessare: Belen Rodriguez e Stefano De Martino: “Crisi coniugale, via la fede”. Poi la paparazzata

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it