Tumore al seno. C’è un sintomo molto strano ma anche molto evidente che può indicare che sei malata anche se non fai la mammografia. Se hai notato anche tu qualcosa del genere, è ora di precipitarsi dal medico


 

 

Si chiama Claire Warner e il suo post di Facebook è diventato virale perché contiene un messaggio importante. Un messaggio che può cambiare davvero la vita di una donna. La donna ha postato sul social la foto del suo seno sinistro con una didascalia: ”Per favore, leggete bene e, soprattutto, guardate. Questa è la foto del mio seno sinistro e quel piccolo livido corrisponde al punto in cui mi hanno fatto l’autopsia. Invece la fossetta appena sopra è un sintomo tipico del cancro al seno. Eppure quasi nessuno lo sa. Fai un controllo in questo momento stesso: anche tu hai una fossetta di questo tipo sul seno? Vai subito dal medico. Io, per esempio, ho scoperto di avere il cancro grazie al post che una mia amica aveva condiviso: mi sono accorta di avere la fossetta in questione e mi sono mossa in tempo”. Grazie al post della sua amica, infatti, la Warner è riuscita a scoprire di avere un tumore al seno. Era al primo stadio quindi facile da curare. Per quanto sia possibile associare la parola facile alla parola cancro. Continua a leggere dopo la foto



”Ora credo di essere stata curata – ha spiegato la donna che si è sottoposta a un intervento e a vari cicli di chemioterapia ma, vi ripeto, se avete questa fossetta o qualcosa di simile, rivolgetevi subito a un medico”. Il post di Claire è stato condiviso più di 25.000 volte. Ma è davvero così? Davvero delle fossette o delle protuberanze sul seno sono il sintomo di un tumore? Sì, lo ha detto anche l’American Cancer Society: tra i sintomi del cancro al seno, ci sono anche delle fossette sul seno o dei rigonfiamenti strani. ”A volte, per scoprire di essere malate, basta una attenta osservazione della pelle”, ha precisato Brian Czerniecki, del Moffitt Cancer Center. Continua a leggere dopo le foto




 

 

”Qualunque tipo di anomalia sulla pelle e sulla conformazione del seno, può indicare una seria patologia – ha aggiunto Leif W. Ellisen, del Massachusetts General Hospital – perché significa che qualcosa di anomalo sta crescendo nel seno modificando la struttura dei tessuti circostanti. Da momento, però, che il tessuto del seno è già di per sé grumoso, è difficile individuare altri grumi, specie se si trovano in profondità. Ecco perché le donne dovrebbero toccarsi il seno spesso”. Non solo toccarlo, anche guardarlo: tutte le visite senologiche, infatti, prevedono un’osservazione accurata del seno. ”A volte un seno malato manifesta la malattia attraverso uno strano rossore della pelle”, ha aggiunto. Continua a leggere dopo la foto

Ho delle fossette sul seno, cosa devo fare? Vai dal medico che ti prescriverà una mammografia. Se dopo la mammografia il risultato sarà negativo, vai comunque da uno specialista che ti controllerà: spesso uno specialista riesce a individuare ciò che la mammografia non vede. Se hai meno di 30 anni, un’ecografia sarà senza dubbio meglio di una mammografia. 

Leggi anche: Tumore alle ovaie, quasi sempre si diagnostica quando è avanzato e non c’è più nulla da fare. Ma ci sono dei campanelli di allarme per individuarlo in tempo. Eccoli