Coronavirus, il virologo Pregliasco: “Ecco fino a quando durerà”


31506 i casi totali di Coronavrius in Italia. È quanto emerge dal monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale diffuso dal Dipartimento della Protezione Civile, presso la cui sede proseguono i lavori del Comitato Operativo al fine di assicurare il coordinamento degli interventi delle componenti e delle strutture operative. “Registriamo 345 deceduti, in totale sono 2503. Registriamo 192 guariti, il totale è 2941. Ci sono altri 2.989 positivi, il numero complessivo è 26062. 11.108 in isolamento, 2060 in terapia intensiva”.

Sono i dati diffusi da Angelo Borrelli, commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus, secondo il quale “è prematuro fare previsioni sulla diffusione del coronavirus al Sud Italia”. Per il commissario “il dato di oggi è nel trend, la prossima settima avremo un riscontro sui risultati delle misure prese per il contenimento”. Ma la vera domanda è: quanto ancora durerà tutto questo? (Continua a leggere dopo la foto)







“È abbastanza certo che dovremo farci tenere compagnia da questo problema fino al mese di maggio, probabilmente giugno, ma spero in un continuo trend di discesa”. Il virologo Fabrizio Pregliasco intervenendo a Otto e Mezzo ha spiegato che i dati relativi all’emergenza coronavirus in Italia dicono che la situazione è ancora in crescita. (Continua a leggere dopo la foto)






“Gli effetti della stretta che abbiamo adottato si vedranno nella prossima settimana e in quella successiva. Anche nelle regioni in cui la situazione non è pesante mi pare ci sia stato un incremento”, ha aggiunto. La prossima settimana sarà cruciale “perché vedremo i risultati delle misure adottate, è determinante vedere se il trend rallenta in modo significativo”. (Continua a leggere dopo la foto)



 


E conclude: “Ritengo che entro la prossima settimana vedremo un calo: è una speranza ma è anche una possibilità oggettiva”. Quanto dureranno quindi le misure restrittive adottate per la popolazione? Nessuno lo sa ancora con certezza: dovremmo aspettare quindi i risultati di questa prima quarantena e vedere cosa succede.

Ti potrebbe anche interessare: Coronavirus, basta negozi aperti h24: nuova stretta ai supermercati

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it