Coronavirus, Oms: “Ecco quanto ci vorrà per il vaccino”


Salgono a sette le vittime in Italia per coronavirus. Il nuovo decesso è un 62enne di Castiglione D’Adda, nel lodigiano. Il bilancio dei morti sale così a 6 in Lombardia e 1 in Veneto. Il 62nne, informa la Regione in una nota, aveva già importanti compromissioni a livello cardiaco e renale ed era stato trasportato al Sant’Anna di Como dall’Ospedale di Lodi. Tra le vittime delle ultime ore anche un 84enne ricoverato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo – “una persona anziana con altre patologie” ha spiegato il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, a ‘Radio anch’io’ su Radio Rai 1 – e un 88enne originario di Caselle Landi.

Fino alle 18 il bilancio registrava 229 persone contagiate e, secondo quanto comunicato dal commissario straordinario per l’emergenza, Angelo Borrelli, le persone positive che sono ancora affette dal virus sono 222, confermando che “non ci sono altri focolai” e non “ho avuto conferma di legami tra i focolai”. (Continua a leggere dopo la foto)






Per trovare un vaccino efficace contro il nuovo coronavirus servono almeno due anni. A ricordarlo è stato Walter Ricciardi, membro dell’esecutivo dell’organizzazione della sanità e nominato consigliere del ministro della Salute per l’emergenza coronavirus. (Continua a leggere dopo la foto)






“I vaccini tradizionali per l’influenza non hanno alcun effetto perché il vaccino va studiato specificatamente per questo nuovo coronavirus. Per questo dobbiamo lavorare ancora un paio di anni” ha spiegato infatti Ricciard in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000. Nei casi di morte per coronavirus “si è determinata una polmonite interstiziale con un grande danno respiratorio che ha portato la persona a cessare di respirare perché la funzione polmonare non ce la faceva più” ha aggiunto l’esperto. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Il contagio in Italia è dovuto probabilmente al fatto che “nelle 2-3 passate settimane c’è stato l’ingresso all’interno del Paese di persone provenienti da zone ad alto rischio che non sono state intercettate. Quindi ritornando al lavoro o nella comunità hanno cominciato a diffondere l’infezione” ha concluso Ricciardi.

Ti potrebbe anche interessare: Bimbo di 10 anni morto sul colpo: era in bici con il papà

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it