Coronavirus, nuovo contagiato italiano: in terapia intensiva. Mai stato in Cina


Paura nel milanese dove un trentottenne ricoverato all’ospedale di Codogno è risultato positivo al test del Coronavirus. “Sono in corso le controanalisi a cura dell’Istituto Superiore di Sanità” ha affermato l’assessore al Welfare della Regione Giulio Gallera aggiungendo che l’italiano “è ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Codogno i cui accessi al Pronto Soccorso e le cui attività programmate, a livello cautelativo, sono attualmente interrotti”. E ancora: “Le persone che sono state a contatto con il paziente – ha aggiunto l’assessore – sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie”.

Una conferenza stampa è prevista per la mattina di venerdì 21 febbraio, ad un orario che sarà comunicato in seguito. Si è presentato giovedì al pronto soccorso dell’ospedale si Codogno, nel Lodigiano, a quanto si apprende, il 38enne contagiato dal Coronavirus Al momento le autorità sanitarie stanno ricostruendo i suoi spostamenti. (Continua a leggere dopo la foto)






Anche se i primi test per la ricerca del virus (risultati positivi) sono stati effettuati all’ospedale Sacco di Milano, nelle prossime ore sono attesi gli esiti definitivi dello Spallanzani di Roma. Secondo indiscrezioni di stampa, nelle settimane scorse avrebbe cenato con alcuni colleghi tornati dalla Cina. “Le persone che sono state a contatto con il paziente – ha detto l’assessore al welfare della regione Lombardia Giulio Gallera – sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie”. ​ (Continua a leggere dopo la foto)






All’ospedale di Codogno sono operative le misure di sicurezza del caso e sono sono stati bloccati gli accessi al pronto soccorso, una decina di pazienti sono stati trasferiti all’ospedale di Lodi. In mattinata è attesa una conferenza stampa. Fino al caso del 38enne, gli ospedali lombardi avevano controllato oltre cento casi sospetti di coronavirus. Fortunatamente nessuno di quei casi era stato confermato. Dalla Lombardia, precisamente dall’aeroporto di Malpensa, era invece passata la coppia cinese di 67 e 66 anni originaria di Wuhan. (Continua a leggere dopo la foto)



 


Marito e moglie, arrivati per turismo il 23 gennaio, erano stati i primi due casi in Italia. Arriva dalla Cina una buona notizia per quanto riguarda l’emergenza del Coronavirus Covid-19. Nel frattempo dalla Cina arrivano buone notizie: per la prima volta dall’inizio dell’epidemia, i cui primi casi sono stati segnalati alla fine dello scorso dicembre, c’è stato un crollo del numero dei contagi. Quelli positivi accertati ieri sono stati 349 nel paese del Dragone, facendo segnare il minimo da fine gennaio.

Ti potrebbe anche interessare: Italia in lutto, imprenditore illuminato e brillante: ha reso grande il Paese

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it