“State attenti”. Farmaci ritirati dall’Aifa: tipologia e lotti interessati


Attenzione per chi in questo periodo dovrà sottoporsi ai vaccini di stagione: le confezioni dei vaccini anti-influenzali potrebbero contenere tracce di lattice. A renderlo noto l’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) dopo aver acquisito informazioni, dai titolari dell’autorizzazione all’immissione in commercio dei vaccini anti-influenzali autorizzati per la stagione 2019-20, sulla presenza di lattice/latex/gomma naturale nelle diverse componenti delle siringhe pre-riempite (cilindro, pistone, cappuccio protettivo copri ago, copri punta, eccetera) o degli applicatori nasali dei vaccini anti-influenzali autorizzati per la stagione 2019-2020.

Si tratta di un’informazione di “estrema importanza per i soggetti allergici al lattice che necessitano della copertura vaccinale, i quali, in caso di presenza di lattice anche in tracce – afferma l’agenzia – sarebbero esposti al rischio di reazioni allergiche”. Tali pazienti devono rivolgersi al più presto al proprio medico. “L’avviso pubblicato da AIFA riguarda solo il confezionamento dei vaccini antinfluenzali a tutela di coloro che presentano allergie a tale sostanza. Ciò per consentire anche ai soggetti allergici una adeguata vaccinazione informandoli sui prodotti latex-free. Nessuna contaminazione dunque nei vaccini antinfluenzali”, precisa l’Aifa. Continua a leggere dopo la foto







“In caso di presenza di lattice anche in tracce – continua il comunicato – questi pazienti sarebbero esposti al rischio di reazioni allergiche”. Sulla base delle rivelazioni delle aziende e di quanto riportato nel foglietto illustrativo di questi vaccini, l’Aifa fornisce dunque – sul suo sito – le informazioni per “contribuire ulteriormente all’uso sicuro e corretto dei vaccini anti-influenzali stagionali anche nei soggetti con storia di reazioni allergiche severe al lattice”. Eccole: Influvac S tetra* (Mylan Ire Healthcare Limited) “non contiene lattice – non si può escludere la possibilità che, durante il processo produttivo, il vaccino sia venuto a contatto con strumenti che contengono lattice. Si consiglia ai pazienti sensibili al lattice di consultare il medico prima della somministrazione del vaccino”. Continua a leggere dopo la foto






Influvac S* (Mylan Italia S.r.l.) “non contiene lattice – non si può escludere la possibilità che, durante il processo produttivo, il vaccino sia venuto a contatto con strumenti che contengono lattice. Si consiglia ai pazienti sensibili al lattice di consultare il medico prima della somministrazione del vaccino”. Fluarix tetra* (Glaxo Smith Kline Biologicals Sa) “non contiene lattice – non utilizzato nel processo produttivo”. Continua a leggere dopo la foto



 


Vaxigrip tetra* (Sanofi Pasteur Europe) “non contiene lattice – non utilizzato nel processo produttivo”. Quanto ad Agrippal S1*, Fluad*, Influpozzi subunità*, Innoflu* e Flucelvax tetra* (Seqirus srl) “non si può escludere che i cappucci copri ago e i cappucci protettivi delle siringhe non contengano lattice. Si consiglia ai pazienti sensibili al lattice di consultare il medico prima della somministrazione del vaccino”. Infine Fluenz tetra* (AstraZeneca AB) “non contiene lattice – non utilizzato nel processo produttivo”.

Ti potrebbe anche interessare: Esplosione in un distributore di benzina, muore un 29enne: sul posto 118 e vigili del fuoco

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it