Quando siete nati? Altro che oroscopo, sono le stagioni a decidere il carattere


Nascere d’estate fa sentire più fortunati e ottimisti, ma rende più soggetti a sbalzi d’umore rispetto a coloro che sono nati in inverno. Chi è nato tra marzo e agosto si sente maggiormente baciato dalla fortuna e guarda al futuro con più ottimismo. “Il mese di nascita influenza il nostro umore e il nostro temperamento”: questo è ciò che è stato evidenziato da una ricerca che un team di studiosi ha presentato al Meeting dell’European College of Neuropsychopharmacology (Ecnp) di Berlino (18-21 ottobre).







 

Lo studio, sulla base di indagini biochimiche effettuate su un campione di 400 volontari, sostiene che essere nati in una stagione piuttosto che in un’altra produce su alcuni neurotrasmettitori come la dopamina e la serotonina, un’influenza che permane a lungo termine e che aumenterebbe la possibilità di soffrire di alcuni disturbi psicologici man mano che si cresce.

 






 

“Le stagioni influenzano anche la voglia di una coppia di procreare”, spiega Xenia Gonda, professoressa del “Department of Clinical and Theoretical Mental Health” dell’università di Budapest e autrice dello studio. Chi soffre di disordini dell’umore legati alla stagione, ad esempio, eviterà di riprodursi durante il periodo freddo, quando si sentirà più giù di morale. “Ecco perché – continua Gonda – i bambini più esposti al rischio di ereditare questa malattia hanno meno possibilità di venire messi al mondo in autunno. Quando si cercano corrispondenze tra la stagione e l’umore, dunque, bisogna prendere in considerazione sia fattori genetici, sia fattori ambientali”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it